BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Indulto e Amnistia: Renzi ancora contro pur con nuovi appelli Napolitano e Papa Francesco

Premier Renzi sempre contrario a misure di indulto e amnistia: quali le soluzioni per il problema del sovraffollamento? Risposte entro il 28 maggio




Nonostante sia chiara la necessità si misure straordinarie per risolvere l’emergenza delle carceri italiane, nonostante il nuovo appello del presidente della Repubblica Napolitano, avvenuto in seguito alla telefonata che Papa Francesco ha fatto a Marco Pannella, in sciopero della sete proprio per ‘protestare’ contro le condizioni in cui si vive nelle carceri italiani e per esortare il governo a porre rimedio, il premier Renzi non sembra smuoversi sulla questione. E continua ad esprimere la sua contrarietà alle misure di indulto e amnistia su cui ormai da mesi è aperto il dibattito.

Il presidente del Consiglio sembra aver infatti completamente accantonato la possibilità di discutere dell’approvazione di queste misure straordinarie, bollandole come ‘ipotesi bizzarre’ e non risolutive di un problema che ha invece bisogno di essere completamente rivisto, non solo per rispondere alle richieste della Corte di Strasburgo, per cui l’Italia rischia pesanti sanzioni, ma per riuscire a garantire ai detenuti italiani miglioramenti definitivi di vita nelle celle.

E per farlo, come spiegato dal ministro Orlando in Senato lo scorso 23 aprile, allo studio del governo vi sono programmi che esulano da amnistia e indulto ma che si rivolgono soprattutto a garantire una qualità di vita migliore nelle carceri attraverso il potenziamento di attività da svolgere all’interno dei penitenziari, di contatti fra detenuti e mondo esterno, soprattutto con i parenti, di lavori di ammodernamento delle strutture esistenti nonché di costruzioni di nuove. Entro il prossimo 28 maggio il nostro Paese dovrà comunque presentare alla Corte Ue soluzioni per il risolvere l’increscioso problema del sovraffollamento, che, tra l’altro, pone l’Italia in una posizione critica anche rispetto agli altri Pesi europei.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il