BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Azioni Europa Borsa Maggio-Giugno-Luglio 2014: previsioni analisti e consigli per investimenti

Andamento Borse in questi primi mesi d’estate: situazione e previsioni. Tornano a volare banche e utilities




Tornano a volare listini e Borse, come del resto analisti ed esperti avevano previsto per questo 2014, ma l’andamento positivo si manifesta, come riportato da CorrierEconomia, con una forte differenziazione delle performance dei singoli settori. Auto, utilities e costruzioni conquistano un risultato che raggiunge e talvolta supera la soglia del 10%, mentre Hi tech, media e grande distribuzione da inizio anno ad oggi hanno perso 3-4 punti. Considerando questo nuovo andamento, che dopo aver privilegiato largo consumo e hi tech, cambia rotta, i gestori puntano, per i prossimi 6-12 mesi sui comparti più ciclici del mercato, come le banche, industriali rimasti sottovalutati (value stocks), o su utilities ed energia.

Tra i nomi pronti a risalire fortemente nei prossimi mesi società come Enel, Gas de France ed EDF e Enel, ma anche Eni, Totalfina, e Repsol nell’energia, mentre tra i grandi gruppi bancari pronti a tonare a volare Unicredit e Societè Generale.

Secondo Federico Mobili, gestore azionario globale di Bnp Paribas Ip, “Nella seconda parte del 2014 pensiamo che si dispiegheranno meglio gli effetti positivi dell’aumento degli utili societari, soprattutto in quei settori rimasti più indietro in questi mesi”, mentre lo strategist di Ubs Nick Nelson spiega: “In questo momento la nostra preferenza va verso i titoli più ciclici, in particolare le banche, che ci sembrano in grado di cogliere i vantaggi della ripresa dell’eurozona. Ma più in generale, i settori ciclici non hanno ancora recuperato in pieno il loro gap di valutazione rispetto ai comparti più difensivi”. E, sempre come riportato su CorrierEconomia, tra i titoli, non solo bancari, che gli analisti di Ubs giudicano interessanti proprio perché hanno registrato una performance peggiore della media nei primi mesi dell’anno, ci sono tra le banche Swedbank, Societè Generale, Llyods, e Reiffeisen Bank, e tra i grandi gruppi industriali Siemens e Thalès, spicca poi Merck nel farmaceutico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il