BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui 2014 Maggio tasso variabilie: migliori offerte. Confronto per tassi interessi, condizioni

Si riprende il mercato dei mutui: le migliori offerte a tasso variabile di questo mese di maggio 2014. Tassi e proposte




Si riprende il mercato dei mutui e continua ad essere sempre conveniente preferire i mutui a tasso variabile. Diverse le proposte buone a tasso variabile per questo mese di maggio 2014: chi stipula un contratto entro il 20 maggio 2014 con IWBank potrà approfittare di tassi spread promozionali, a seconda della tipologia di tasso di interesse, fisso o variabile, prescelta.


L'offerta di Iwbank si compone di tre tipologie di mutui, tutti con lo spread, ovvero il tasso di guadagno della banca sulla somma prestata, scontato. Il mutuo a tasso variabile Euribor 1 mese calcolato sulla somma dell'indice Euribor e dello spread viene proposto da IWBank con un Taeg al 3,01%, un Tan al 2,94% e uno spread in promozione al 2,70%, sceso da un valore precedente del 2,85%.


Buono anche il mutuo proposto da Deutsche Bank, una tipologia di mutuo a tasso misto rivedibile ogni due anni, in cui si può passare da tasso variabile a tasso fisso, con uno spread a partire dal 2,40%. L’offerta è valida per le richieste di mutuo pervenute entro il 31 maggio 2014 e stipulate poi entro 60 giorni dalla richiesta. Prendendo il caso di una richiesta di mutuo di 100mila euro a 30 anni per un immobile del valore di 150mila euro da parte di un lavoratore a tempo indeterminato, tra le migliori offerte quella di Mutuo Pratico a tasso variabile di Deutsche Bank, ha un tasso variabile del 2,8% e un taeg del 2,98%; quella di Mutuo variabile di Webank che ha un tasso variabile del 2,845 e un taeg del 2,90%; e quella Mutuo Variabile di Bnl Gruppo Bpn Paribas che propone un tasso variabile del 2,86% e un taeg del 3,01%.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il