BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Conti deposito e conti correnti 2014: migliori offerte Maggio e più sicuri con nuove norme Ue

Nuove tutele e garanzie a favore degli investitori: come proteggersi da eventuali difficoltà e fallimenti delle banche




Per garantire la tutela dei diritti dei clienti da parte delle banche e che il denaro investito non corra rischi a causa di politiche di investimento che potrebbero in realtà provocarne, l’Ue ha dato il via libera a tre normative pensate a tutela dei clienti in caso di rischi o fallimento delle banche. Le novità riguardano la ristrutturazione e la liquidazione delle banche in difficoltà, nonché il rimborso dei depositi correnti fino a 100 mila euro in caso di fallimento di un istituto di credito.

Per non gravare su eventuali investimenti dei clienti, il sistema di cosiddetto ‘Bail-in’, introdotto dalle nuove normative, prevede che siano i proprietari della banca (gli azionisti) e i creditori a coprire eventuali perdite dell’istituto. Per quanto riguarda poi i documenti approvati sulla ristrutturazione e la risoluzione delle banche in difficoltà, qualsiasi utilizzo di denaro pubblico dovrà essere sottoposto a controllo e verifiche estremamente rigorose, mentre la garanzia sui depositi assicura agli investitori, in caso di fallimento della banca, il rimborso del capitale investito e dei soldi eventualmente perduti.

Ed è proprio questa garanzia il motivo che spinge, nonostante la nuova tassazione salita dal 20 al 26%, ad investire in conti deposito, Del resto, nei mesi si susseguono offerte convenienti che vale la pensa prendere in considerazione. Per esempio, oggi spicca l’offerta di ContoInCreval, che è un conto deposito online ad alto rendimento, che si gestisce esclusivamente sul web e si può scegliere di vincolare il proprio denaro per 6, 12, 18 o 24 mesi ad un tasso d’interesse del 2,75% lordo annuo per i vincoli a 24 mesi.

Sempre sicura e conveniente l’offerta di Conto Deposito Che Banca!, che prevede un rendimento lordo del 2%, cioè 1,60% netto, per vincoli a 12 mesi, con l’imposta di bollo di 40 euro. L’estinzione anticipata del vincolo costa la perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1,00%. Altra buona offerta quella di Conto CashPark di FinecoBank, che per somme vincolate a 12 mesi offre tasso lordo è del 2% lordo, mentre l’estinzione anticipata comporta la perdita degli interessi maturati al tasso base dell’1%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il