BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: rinviato tutto tranne prepensionamento 20mila statali

Partono i primi prepensionamenti per gli statali: in pensione prima 20mila dipendenti. Altre riforme rimandate a dopo le elezioni europee




Mentre le riforme tanto annunciate per modificare le pensioni sembrano essere state rimandate a dopo le elezioni europee, come del resto era trapelato già qualche giorno fa, il ministro della Funzione Pubblica Madia ha invece diffuso una circolare che dà il via ai primi 20mila prepensionamenti per gli statali chiarendo che per “prepensionamento si intende la risoluzione unilaterale del rapporto di lavoro del personale in soprannumero o eccedentario nelle amministrazioni pubbliche in esubero, per il quale è prevista l’ultrattività (fino al 31 dicembre 2016) del trattamento pensionistico antecedente alla riforma Fornero del 2011”.

I prepensionamenti, dunque, al momento, non sarebbero estesi a tutti gli 85mila individuati da Cottarelli, ma riguarderebbero solo una fetta di questa platea, solo in esubero. Secondo la Madia, i pensionamenti anticipati sono una buona soluzione alla riduzione dei costi del personale e per la riorganizzazione dell’intero comparto della pubblica amministrazione itali anche che necessita di uno svecchiamento.

E il piano prepensionamenti rispetterebbe quell’idea di staffetta generazionale che, tra l’altro, rientra nella riforma della pubblica amministrazione, favorendo l’avvicendamento negli uffici pubblici, per ringiovanire il personale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il