BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Nuovo concorso scuola e TFA ordinario 2014: Miur, Ministro Giannini e novità settimana

Nuovo concorso per la scuola nel prossimo 2015 e a novembre al via i corsi del nuovo Tfa Ordinario: le novità scuola annunciate dal ministro Giannini




Dopo mesi di incertezze, conferme e smentite, è stato pubblicato il bando per accedere al secondo ciclo del Tfa Ordinario ed è disponibile sul sito del Miur (www.istruzione.it). La domanda di iscrizione dovrà essere presentata entro il prossimo 10 giugno. Poi il prossimo luglio partirà la prima prova selettiva che sarà propedeutica alle altre due successive, quella scritta e quella orale. Una volta conclusesi, inizieranno i corsi, in programma il prossimo novembre.
 
La graduatoria sarà stilata in base ai punteggi ottenuti al termine di ogni prova, più i punti dei titoli di ogni candidato. Sono 22.450 i posti disponibili, con 6.630 i posti per il sostegno. Può partecipare al prossimo Tfa Ordinario, chi ha un diploma Isef, già valido per l’accesso all’insegnamento di educazione fisica, chi ha conseguito una laura magistrale del vecchio ordinamento con gli esami richiesti per accedere all’insegnamento; chi ha una laurea del nuovo ordinamento specialistica o magistrale e che ha accumulato i crediti formativi necessari.

Possono inoltre partecipare ai Tfa i ‘congelati’ Ssis, cioè coloro che si erano iscritti ai vecchi corsi abilitanti ma sospesi prima si raggiungere l’abilitazione. In tutto 22.450 i posti disponibili, con 6.630 i posti per docenti già abilitati interessati al sostegno. Al via la prossima primavera del 2015 anche il nuovo concorsone per la scuola. Ad annunciarlo è stato il ministro dell’Istruzione, Stefania Giannini.

Il nuovo concorso varrà per 17mila cattedre e 25mila immissioni in ruolo entro il prossimo mese di settembre. Il ministro ha precisato: “Il prossimo anno bandiremo un concorso a cattedra per circa 17 mila docenti: il concorso è l'unico strumento per entrare in ruolo e insegnare. Il concorso, che si terrà nella tarda primavera del 2015 consentirà di essere in tempo utile per l'immissione in ruolo nell'estate 2016”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il