BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui 2014 fissi e variabili: tassi medi. Offerte migliori a confronto Maggio 2014

Andamento mutui a maggio e migliori offerte a tasso fisso e variabile: quali sono, tassi e importo rate mensili previste




Gli ultimi dati di Bankitalia riportano che i tassi d'interesse sui finanziamenti di marzo alle famiglie per l'acquisto di abitazioni sono stati pari al 3,7% (3,73% nel mese precedente). Ma in questo mese di maggio 2014 il costo dei mutui è decisamente calato e potrebbe essere questo un momento favorevole per procedere all’acquisto di un immobile. Per esempio, tra le migliori offerte di mutuo a tasso fisso, per quelli di durata pari a 15 anni la migliore offerta si attesta al 4,66%, per quelli a 20 anni al 4,89%, per quelli a 30 anni al 5,07%.

Tra le migliori offerte di questo mese c’è il mutuo a tasso variabile BNL, che permette di finanziare fino all’80% del valore dell’immobile in caso di acquisto e fino al 30% in caso di ristrutturazione con un tetto massimo pari a 100 mila euro e ha un taeg decisamente vantaggioso. Le condizioni proposte in questo caso dalla Banca Nazionale del Lavoro sono valide fino al 30 giugno 2014.

Considerando una richiesta di mutuo di 100mila euro a 30 anni per un immobile di 150mila euro da parte di un lavoratore a tempo indeterminato, tra le migliori offerte spicca quella di Mutuo Pratico a tasso variabile di Deutsche Bank, che ha un tasso variabile del 2,8% e un taeg del 2,98%; quella di Mutuo variabile di Webank che ha un tasso variabile del 2,845 e un taeg del 2,90%; e quella Mutuo Variabile di Bnl Gruppo Bpn Paribas che propone un tasso variabile del 2,86% e un taeg del 3,01%.

Tra i mutui a tasso fisso, spicca il mutuo fisso di Webank, che non prevede spese di gestione, perizia e polizze, ha un tasso al 5,03% e un taeg del 5.17 e prevede il pagamento di una rata mensile di 538,93 euro; a seguire c’è mutuo Domus fisso di Intesa Sanpaolo che prevede il pagamento di una rata mensile di 539,88 euro, ha un taeg del 5,41% e un tasso del 5,05% e prevede un importo finanziabile fino all’80% del prezzo dell'immobile; infine c’è l’offerta Iw mutuo acquisto tasso fisso di IwBank che prevede il pagamento di una rata mensile di 552,82 euro, con un tasso del 5,26% e un taeg del 5,41%. In questo caso, l’importo finanziabile è pari all’80% del valore dell’immobile, per gli edifici appartenenti alle classi energetiche A e B, e fino al 70% del valore dell’immobile per gli edifici appartenenti a classi energetiche diverse da A e B.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il