BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Ristrutturazione edilizia bonus 55%-65% e affitto casa 2014: novità di questa settimana

Nuove regole casa e ripartizione spese tra inquilini e proprietari: cosa cambia da quest’anno e norme da seguire




ancora novità e modifiche sul Dl casa: la commissione Bilancio ha bloccato l'emendamento al decreto legge casa sugli sgravi per gli affitti. Ma ha approvato diversi emendamenti, come novità su affitti in nero, l'abbattimento al 4 per mille dell'Imu sugli affitti coperti da detrazioni Tasi, l'estensione della cedolare secca al 10% anche ai Comuni colpiti da calamità naturali. In discussione anche la misura che prevede la possibilità di detrarre le spese per acquisto di mobili anche al di sopra delle spese sostenute per le ristrutturazioni.

Via libera, invece, alle detrazioni per gli inquilini a basso reddito che pagano per la casa di abitazione un affitto annuo che supera del 14% il reddito imponibile, no all'allaccio di gas, luce e acqua per chi occupa abusivamente le case e in questo caso, i fornitori dovranno verificare condizioni e situazioni dei richiedenti prima di garantire i servizi, alla cedolare secca al 10% anche nei Comuni colpiti da calamità naturali., all’aumento delle accise sui carburanti dal 2015 per nuovi bonus sugli Iacp.

Sono inoltre stati prorogati i benefici per gli inquilini che denunciano il pagamento di affitti in nero fino al 31 dicembre 2015; nessuna imposta registro da versare all’Agenzia delle Entrate poi se inquilino e proprietario si mettono d'accordo per ridurre il canone d'affitto, l'imposta di registro per l'iscrizione all'agenzia delle entrate non si dovrà pagare; ed è stato stabilito che si potranno vendere appartamenti Iacp solo agli inquilini. Chiarimenti arrivano inoltre, sulle spese di casa che dovranno essere divise, da quest’anno, per proprietari e inquilini.

Se i costi delle utenze, quali luce, gas, acqua, restano appannaggio degli inquilini, in base al consumo che ne fanno, così come le spese di ordinaria manutenzione, installazione di allarmi e citofoni, o manutenzione degli ascensori spettano invece al proprietario che dovrà anche provvedere eventualmente all’ adeguamento dei vari impianti o alla sostituzione di pavimenti e rivestimenti. Novità di quest’anno riguarda la Tassi, la nuova tassa sui servizi indivisibili garantiti dai Comuni, che dovrà essere pagata da proprietari e nella misura del 10 o 30%, in base a quanto stabilito dal Comune di residenza, anche dagli inquilini.

Ristrutturazione Casa BONUS e DETRAZIONI. Vediamo quali sono i bonus, le detrazioni e le agevolazioni fiscali disponibili ora per la ristrutturazione di immobili di proprietà, in affitto e per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il