BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Azioni, obbligazioni, Btp, titoli stato: Bce-Draghi intervento a Giugno. Come investire, consigli

Possibile nuovo intervento tassi della Bce il prossimo giugno: quali potrebbero essere le conseguenze della manovra di Mario Draghi




Nessun nuovo taglio dei tassi deciso per il momento ma probabilmente il prossimo mese di giugno il presidente della Bce, Mario Draghi, procederà in tal senso. Qualche giorno fa, infatti, la Banca centrale Europea ha deciso di lasciare il tasso di riferimento al 0,25%, ma il prossimo giugno la Bce pubblicherà una serie di indicatori macroeconomici sullo stato di salute dell’Eurozona. Mario Draghi ritiene inoltre che possano essere necessarie “misure non convenzionali” per sostenere l’andamento dei prezzi. La preoccupazione arriva dalla compresenza della bassa inflazione con la crescita debole e l’euro forte.

Ci si chiede, dunque, quali saranno i migliori investimenti su cui puntare se dovesse concretizzarsi un intervento della Bce. Solitamente, come ormai abbiamo imparato, misure straordinarie di politica monetaria si riflettono con rialzi in Borsa e, secondo le previsioni, gli andamenti migliori si noteranno soprattutto sui listini periferici, come il Ftse-Mib di Milano o l'Ibex di Madrid. Secondo IG, l'inflazione dovrebbe risalire e a beneficiarne saranno soprattutto i titoli obbligazionari inflation linked, e potrebbero rialzarsi anche i tassi sui titoli di Stato.

L'intervento della Bce potrebbe avere conseguenze anche sui depositi bancari, considerando che dovrebbe rimettere in circolo liquidità e questa manovra potrebbe portare ad un allentamento della stretta creditizia. Si pensa, pertanto, che le banche potrebbero tornare a concedere con più facilità prestiti e mutui ai clienti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il