BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi: calcolo quanto si paga. Come fare, conteggio quanto dopo proroga parziale ufficiale

Come pagare la nuova Tasi sulla casa a giugno o settembre: approvata proroga ma non per tutti. Come funziona




Si paga il 16 giugno o 16 settembre la prima rata Tasi di versamento dell’acconto: la differenza di date dipende dal fatto se il proprio Comune di residenza avrà deliberato le aliquote ufficiali di pagamento e le detrazioni sulle prime abitazioni entro il 23 maggio o meno. Tutti i Comuni che entro tale data avranno comunicato sul sito del Mef le aliquote pagheranno allora la prima rata il 16 giugno, nei Comuni che entro qualche giorno non avranno ancora fatto sapere nulla, il pagamento slitterà al prossimo 16 settembre.

In ogni caso il pagamento della seconda rata (saldo) resta fissato per tutti al 16 dicembre e le modalità di calcolo restano sempre le stesse, valide anche per il calcolo Imu. Partendo infatti dalla rendita catastale del proprio immobile, si rivaluta del 5%, il risultato poi dovrà essere moltiplicato per il coefficiente dell’immobile in considerazione. Si otterrà così il valore catastale al quale bisognerà poi applicare prima le aliquote stabilite e poi sottrarre eventuali detrazioni.

La cifra risultante sarà quanto versare di Tasi e di tale cifra, nel caso di immobili affittati, una quota, che potrà essere tra il 10 e il 30%, dovrà essere versata dagli inquilini mentre ai proprietari spetterà il pagamento della restante parte da versare. Per pagare serviranno sempre o bollettini postali o modelli F24.

Vi ricordiamo che per il calcolo si può usare il seguente simulatore sempre aggiornato per tutti i Comuni e tutte le tipologie di immobili

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il