BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: proposte campagna elettorale elezioni europee 2014

Promesse e annunci sulle pensioni in vista delle elezioni europee di domenica 25 maggio: solo parole o qualcosa si potrà concretizzare?




Dopo gli 80 euro di bonus per i dipendenti pubblici, il premier Renzi annuncia sgravi fiscali anche per i pensionati con la prossima Legge di Stabilità e aumenti per gli assegni che non raggiungono i mille euro, a partire dal 2015; Silvio Berlusconi promette pensioni minime a 800 euro; mentre la Meloni di Fratelli di Italia parla di abolizione delle pensioni d’oro.: ed è così che il dibattito su pensioni e previdenza entra prepotentemente a far parte della campagna elettorale che porterà alle prossime elezioni europee di domenica prossima 25 maggio.

Si tratta di un dibattito apertissimo, campo di gioco su cui si stanno disputando diverse partite e su cui, com’è stato ribadito negli ultimi mesi, occorre intervenire soprattutto per mettere fine a questioni difficili create proprio dall’entrata in vigore della legge Fornero, che seppur piena di errori, dovrebbe garantire benefici per un valore di circa 80 miliardi di euro, motivo per il quale si susseguono annunci e promesse ma non arriva mai nulla di concreto. I buoni propositi sono tanti ed anche convenienti per lavoratori e pensionati, il problema sta nell’attuarli, soprattutto all’indomani dell’ultimo quadro economico allarmante delineato sull’Italia.

Ed è proprio questo quadro che, soprattutto negli ultimi giorni, ha portato a supporre che eventuali interventi, imminenti, sulle pensioni potrebbero essere solo negativi, dal contributo di solidarietà sulle pensioni più alte, al blocco delle rivalutazioni delle pensioni, misure che porterebbero incassi maggiori ma che non risponderebbero alle richieste effettive e alle esigenze dei lavoratori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il