BusinessOnline - Il portale per i decision maker








730 2014: detrazioni casa, mediche, figli. Istruzioni e chiarimenti Agenzie Entrate spese

Spese che si possono portare in detrazione nel modello 730 2014: l’Agenzia delle Entrate fornisce chiarimenti e nuove informazioni




Mentre si attende di sapere se la scadenza di presentazione del 730 2014 potrebbe slittare dal 31 maggio al prossimo luglio, l'Agenzia delle Entrate chiarito informazioni sulle spese da riportare nel modello della dichiarazione dei redditi per richiedere le detrazioni, a partire dal capitolo sulle spese mediche, che è quello decisamente più interessante e ricco. Le Entrate dunque chiariscono che la detrazione d’imposta in questo caso è del 19% per le spese sostenute per farmaci, farmaci omeopatici, per cui bisogna conservare sempre lo scontrino fiscale; per spese per la visita medica per il rinnovo patente di guida; per i certificati di idoneità; per sedute dallo psicologo, per musicoterapie per persona disabile, ma anche per l’acquisto di attrezzature necessarie al trasporto dei disabili.
    
Si possono detrarre anche spese veterinarie, come quelle che si sostengono per la cura di un cane. Passando invece alle spese che si sostengono per l’istruzione, propria o dei propri figli, per la detrazione del 19% per spese di istruzione e universitarie, l’Agenzia delle Entrate precisa che si possono detrarre spese per frequenza di università private; per le spese sostenute per i test universitari; per iscrizioni a master post universitari. Per quanto riguarda poi le borse di studio per la frequenza a un corso, le Entrate precisano ‘Per le borse di studio, il numero dei giorni da indicare nel rigo C5, colonna 1, è quello compreso nel periodo dedicato allo studio (anche se relativo ad anni precedenti) per il quale è stata concessa la borsa di studio. Pertanto, se la borsa di studio è stata erogata per il rendimento scolastico o accademico, la detrazione spetta per l’intero anno; se, invece, è stata corrisposta in relazione alla frequenza di un particolare corso, spetta per il periodo di frequenza obbligatoria prevista’.


Sulle detrazioni su premi assicurativi ed erogazioni liberali le Entrate chiariscono poi che la detrazione sulle assicurazioni è prevista, ma ridotta e l’importo massimo che da riportare in dichiarazione è 630 euro (codice 12), scesa rispetto ai 1.291,14. Sono deducibili anche i contributi versati ai fondi pensione integrativi, per l’importo di 3.615,20 euro. Sale invece dal 19 al 24% la detrazione per le spese sostenute a a favore delle Onlus.

Passando al capitolo bonus mobili e detrazioni per ristrutturazioni e risparmio energetico, l’agevolazione spetta per le spese sostenute dal 6 giugno 2013 al 31 dicembre 2014 e le Entrate confermano per coloro che intendono eseguire dei lavori di riqualificazione energetica dell’edificio, la percentuale di detrazione Irpef per il 2014 è del 65% per le spese sostenute fino al 31 dicembre, mentre per il 2015 la percentuale di detrazione scende al 50%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il