BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi: calcolo, pagamento. Istruzioni e spiegazioni aliquote e detrazioni

Quando si paga prima e seconda rata Tasi, come effettuare calcolo, procedura da seguire e aliquote e proroghe: chiarimenti




Probabilmente slitta al 16 ottobre, e non più al 16 settembre, il pagamento della prima rata Tasi sulle prime case. Considerando infatti che i Comuni ormai entro domani devono comunicare e pubblicare sul sito del Mef le loro aliquote ufficiali di pagamento, tutti i ritardatari pagheranno nei prossimi mesi. Ed è proprio per questo motivo che il governo ha approvato la proroga di versamento. Sul sito del Mef vi è l’elenco completo delle città che hanno deciso le loro aliquote, con eventuali detrazioni, e questi Comuni pagheranno il 16 giugno. Tutti gli altri sono rimandati ad ottobre, ma solo per prime case. Resta fissata per tutti al 16 dicembre il pagamento del saldo.

E sembra così delinearsi un altro chiarimento sulla Tasi, giacchè finora l’avvento della nuova imposta sulla casa ha creato solo scompiglio. Chiariamo che il nuovo tributo sui servizi indivisibili comunali tocca anche le prime case, a differenza dell’Imu, ne sono esenti solo Chiesa e luoghi di culto, e deve essere pagata sia da proprietari che da inquilini. In base a quanto deciderà ogni singolo Comune, questi ultimi pagheranno una percentuale compresa tra il 10 e il 30% della quota totale e la restante parte sarà versata dai proprietari.

Tasi e Imu si calcolano secondo lo stesso criterio: bisogna conoscere la rendita catastale del proprio immobile, quindi rivalutare questo valore del 5% e al risultato ottenuto applicare il coefficiente del proprio immobile, per le case è 160 per esempio. Al valore risultante bisognerà dunque applicare le aliquote comunali decise e sottrarre le detrazioni. La cifra ottenuta sarà quella della Tasi da pagare. Si paga tramite bollettini postali o modello F24.

Chi deve procedere ad effettuare il calcolo Tasi può farlo maniera automatica con aliquote e detrazioni per qualsiasi tipo di immobile e Comune che abbia deliberato o meno con questo simulatore e software online

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il