BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi: novità, proroga sospesa, nuove regole. Calcolo più difficile

Rimandato decreto su decisione modalità e tempo di pagamento della nuova Tasi 2014: cos’è successo e situazione




Ieri si attendeva un nuovo decreto che avrebbe dovuto definire le modalità e i tempi di pagamento, ufficiale, della nuova Tasi ma, ancora una volta, i risultati dell’attesa sono stati negativi. La decisione della proroga (al 16 settembre o 16 ottobre) è stata rimandata probabilmente a dopo le elezioni europee, ma le novità non sono finite qui visto che NCD chiede proprio di cambiare le regole, soprattutto per quanto riguarda le aliquote. La richiesta è quella di abbassarle dal 2,5 per mille al 2. Ma tutto è ancora in ballo.

Il problema, secondo molti e secondo alcune stime, è che in molti Comuni, la Tasi sulle prime case potrebbe costare più dell'Imu 2012, e inoltre in molti Comuni, che hanno avuto piena libertà di decidere le proprie aliquote alzandole fino al 3,3 per mille su abitazioni principali e fino all’11,4 per mille su tutti gli altri immobili, non saranno previste detrazioni, come invece il governo aveva invitato. E’ il caso, per esempio, di  città come Livorno, Novara, Mantova, in cui i cittadini, esenti dall’Imu, torneranno a pagare la Tasi ed anche in una quota consistente. La polemica in merito nasce dal fatto che, come annunciato, il governo, nonostante la libertà di decisione data ai Comuni, avrebbe dovuto obbligarli e prevedere detrazioni con i soldi in più per le famiglie più in difficoltà.

Così non è stato e regna ancora una grande confusione, soprattutto perché oggi, poi, venerdì 23 maggio, scade il termine di delibera delle aliquote di pagamento comunali che dovranno poi essere ufficialmente pubblicate sul sito del Mef. E solo chi le comunica andrà all’appuntamento col primo pagamento dell’acconto in programma il prossimo 16 giugno. Per gli altri, cioè per i Comuni che non decideranno, è ancora tutto in discussione.

Per il calcolo della Tasi e della nuova Iuc 2014 ci si può servire del seguente link con un simulatore automatico

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il