BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: la situazione aggiornata. Facciamo il punto

Dopo esiti delle elezioni europee probabile nuovo cammino di cambiamenti: ma cosa prevederanno? Esodati e Quota 96 le priorità




Si attendono gli esiti delle elezioni europee per sapere, oltre il rinnovamento del parlamento europeo, quali sono fondamentalmente le opinioni dei cittadini sui ‘primi 80 giorni’ del governo Renzi. Un esito positivo, infatti, farebbe ben sperare, significherebbe che gli italiani approvano i cambiamenti che si stanno verificando e che dovrebbe ancora verificarsi nel nostro Paese, inoltre, dall’esito delle europee, dipenderà, probabilmente, il futuro di tante questioni ancora aperte nel nostro Paese, a partire dalle pensioni.

Gli ultimi dati sulla congiuntura economica italiana non hanno certo fatto tirare un sospiro di sollievo e tanti interventi annunciati, che avrebbero potuto cambiare decisamente in meglio il sistema del welfare, ma per cui servono risorse, sono stati bloccati, a partire dalle modifiche alle pensioni. E così tutto tace ora su pensioni anticipate, forme di flessibilità in uscita, prestito pensionistico. Ma tutto tace ancora anche sugli esodati, che, nonostante siano stati definiti ancora dal ministro Poletti una ‘priorità’, aspettano ancora di sapere quali saranno le decisioni risolutive per loro che il governo approverà.

E Cesare Damiano è tornato ad incitare il governo perché intervenga in tempi brevi e una volta per tutte per definire questa situazione sociale che diventa sempre più d’emergenza. Come un’emergenza sono diventati i Quota 96. Più volte rimandata la discussione sulla loro eventuale possibilità di pensione, ora sembra arrivato il momento di chiudere anche questa partita che, come ha ribadito anche il ministro Giannini, è più politica. Servono soldi (che però sembra siano stati trovati) per permettere agli insegnanti in attesa di andare in pensione al 31 agosto 2014 ed entro il 15 giugno il governo dovrà riferire in merito. Non possono più esserci slittamenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il