BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Amnistia e indulto: legge Testo Unico allontanata ancora di più da vittoria Pd elezioni Europee

Nuove possibilità di risolvere il problema del sovraffollamento carcerario dopo vittoria Pd alle europe. Cosa cambierà?




Si attende la presentazione del testo unificato sulle misure di indulto e amnistia, poi entro fine mese l’Italia sarà a Strasburgo per presentare le misure per risolvere il problema del sovraffollamento carcerario in Italia. La vittoria del Pd, così forte in tutta Europa, primo partito democratico in Europa come numero di voto, fa aumentare di molto la sua forza e, dopo l’incontro positivo della scorsa settimana del ministro Orlando con la commissione Ue, si potrebbe davvero pensare di risolvere la situazione senza ricorrere a indulto e amnistia.

Il piano presentato da Orlando per ridurre il sovraffollamento prevede una nuova legge sulle pene alternative al carcere, nuove misure per il rimpatrio dei detenuti stranieri, e la riforma dell’istituto della custodia cautelare. Un nuovo incontro è ora in programmai primi di giugno, quando il Consiglio d’Europa dovrà decidere se applicare o meno la sanzione prevista all’Italia.

Le novità in merito potrebbero arrivare con la riforma della Giustizia, in programma a giugno ma la risposta a Strasburgo dovrà essere data prima, altrimenti l’Italia rischia di dover pagare una sanzione di 100mila euro. Ma la situazione delle carceri italiane continua a rimane drammatica, i carcerati vivono in condizioni tragiche, anche da un punto di vista igienico. Nonostante le misure risolutive alternative illustrate dal ministro Orlando, se alla fine Parlamento Italiano approvasse le misure di indulto e amnistia, gran parte dei processi penali pendenti in Italia.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il