BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Azioni, obbligazioni,cambio euro-dollaro,spread Giugno-Luglio 2014 previsioni dopo elezioni europee

Cosa sta succedendo sui mercati dopo i risultati delle elezioni europee: andamento Piazza Affari e spread. Pareri degli esperti




E’ euforia sui mercati dopo i risultati delle ultime elezioni europee: il successo conquistato dal Pd di Matteo Renzi nel nostro Paese fa ben sperare e riporta fiducia ed ottimismo. Piazza Affari vola, lo spread torna a contrarsi, il rendimento del Btp decennale è sceso fino al 3,02%. Per Roberto Russo, a.d. di Assiteca Sim “quello delle europee è il risultato migliore che si potesse ottenere per la reazione dei mercati finanziari, l'Italia è stato l'unico Paese a esprimere un voto europeista fra i fondatori e, contemporaneamente, ha ottenuto dopo anni un risultato di stabilità politica”.

Secondo Gianluca Verzelli, vice dg di Banca Akros: “L'euforia è giustificata dal fatto che il risultato italiano era una delle maggiori incognite, c'era il rischio di un'affermazione di Grillo in un Paese come l'Italia che pesa così tanto in Europa e questo aveva generato prese di beneficio notevoli sia sui Btp sia sulla Borsa italiana». La stabilità politica riconquistata dalla Penisola secondo Verzelli sembra destinata a durare a dispetto di chi ipotizza un Pd in marcia nuove elezioni per capitalizzare al massimo questa fase di consensi: In questo momento non vedo un rischio elezioni, non c'è ancora la legge elettorale e dal primo luglio c'è il semestre italiano di presidenza Ue. Adesso bisogna guardare con maggiore forza a quello che c'è da fare: siamo agli a inizi percorso di riforme, dal lavoro a quella elettorale, quello che è accaduto è solo un primo step”.

“È il risultato migliore che si potesse ottenere per la reazione dei mercati finanziari, l'Italia è stato l'unico Paese a esprimere un voto europeista fra i fondatori e, contemporaneamente, ha ottenuto dopo anni un risultato di stabilità politica”, il commento di Roberto Russo, a.d. di Assiteca Sim, che sottolinea sia la forte crescita del listino azionario sia il rendimento del Btp decennale sceso attorno al 3%.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il