BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi e Imu 2014: calcolo online. Istruzioni e spiegazioni

Come calcolare online sia Imu che Tasi sulla casa e relative informazioni da seguire per un giusto conteggio: cosa fare




Si calcolano entrambe sulla base della rendita catastale e facilmente tale operazione si può svolgere online grazie a siti ad hoc, come il servizio offferto su webmasterpoint.org, che permette in pochi passi di sapere quanto bisognerà versare di Imu e Tasi sul proprio immobile. Ricordiamo che se dall’Imu sono esenti abitazioni principali e terreni agricoli, dovranno invece pagare la Tasi anche i cittadini proprietari di questi immobili.

Solo la Chiesa e i luoghi adibiti al culto non pagano la Tasi. Per i contribuenti, dunque, si profila un nuovo incubo fiscale, soprattutto per i proprietari di seconde case, abitazioni di lusso, negozi, uffici, capannoni, che pagheranno Tasi e Imu con un’aliquota che può arrivare fino all’11,4 per mille. Tornando al calcolo, una volta acquisita la rendita catastale,  si rivaluta del 5%, si moltiplica poi il risultato per il coefficiente del proprio immobile e quest’ultimo risultato si applicano aliquote e detrazioni che ogni singolo Comune ha deciso o deciderà.

Se, infatti, sono tutti chiamati al pagamento dell’acconto Imu il prossimo 16 giugno, per quanto riguarda il pagamento dell’acconto Tasi, circa due mila Comuni pagheranno anch’essi a giugno e sono i Comuni che hanno deciso le aliquote da applicare entro la settimana scorsa. Gli altri, quelli che cioè non hanno deliberato le nuove aliquote lo scorso 23 maggio, tra cui Milano e Roma, pagheranno l’acconto dopo l’estate, forse il 16 settembre o 16 ottobre.

Per stabilire la nuova data ufficiale si attende un nuovo decreto del governo che dovrebbe arrivare a giorni. Imu e Tasi si pagano entrambe con bollettino postale o modello F24 e spetterà anche agli inquilini pagare una parte della tassa la cui quota (che può oscillare tra il 10 e il 30% del totale) sarà definita dal Comune.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il