BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: il punto della situazione aggiornato

Modello tedesco, prepensionamenti, interventi con seconda fase del jobs act: cosa cambia per le pensioni italiane e previsioni




Tutto parla di modifiche: dopo le ultime misure approvate in Germania, che solo qualche giorno fa ha dato il via libera all’uscita anticipata dal lavoro per chiunque abbia raggiunto i 63 anni, invece che 67, e 45 anni di contributi, dopo l’esito delle elezioni europee, qualcosa sembra tornato a muoversi anche in Italia. E mentre il ministro Poletti annuncia la volontà di convocare un nuovo tavolo tecnico per gli esodati già la prossima settimana e ulteriori interventi per pensioni flessibili compresi nella seconda fase di definizione del jobs act, in programma per la fine dell’anno, il prossimo 13 giugno sarà un appuntamento importante per le pensioni.

Arriva in Consiglio dei ministri la Riforma della pubblica amministrazione e con lei la discussione sul piano prepensionamenti proposto dal ministro Madia e, in realtà, già partito per 20mila dipendenti pubblici in esubero. Il piano prevederebbe il pensionamento anticipato per gli statali, da ampliare poi anche ai privati, e l’assunzione, in contemporanea, di ragazzi che oggi sono in cerca di lavoro. La proporzione però non rispetterebbe la regole di un’assunzione ogni prepensionamento, ma le assunzioni sarebbero una ogni 5 prepensionamenti. Si tratta di una possibilità importante che oltre a permettere ad alcuni lavoratori finalmente di andare in pensione da una parte, dall’altra apre al mondo occupazionale e alla possibilità di svecchiare il comparto della P.A. italiana.

Ma non solo: lunedì 23 giugno poi inizia alla Camera l’esame della proposta di legge sugli esodati presentata da Cesare Damiano e il 15 giugno ci si aspetta che il governo dia finalmente risposte certe e risolutive ai pensionandi di Quota 96 che attendono di uscire dal lavoro ormai da tempo, raggiunti anche i requisiti di pensionamento previgenti l’arrivo delle norme Fornero.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il