BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: punto della situazione aggiornato questa settimana

Modifiche alle pensioni per flessibilità in uscita annunciate ma ministro Padoan contrario: nessuna intenzione di intervenire su età e requisiti per uscire dal lavoro




Modificare età, requisiti e contributi per andare in pensione e rendere più flessibile l’uscita: questo l’obiettivo del governo Renzi, di cui si discute ormai da tempo fra annunci, proposte e promesse che in questi mesi si stanno susseguendo e che dovrebbero innanzitutto prevedere una maggiore flessibilità pensionistica. Prima delle elezioni europee tutto era stato bloccato, dopo gli esiti strepitosi ottenuti dal Pd le speranze di molti di andare finalmente in pensione prima si sono riaccese ma le ultime dichiarazioni del ministro dell’Economia Padoan, intervenuto in occasione del Festival dell'Economia di Trento 2014, hanno di nuovo affossato tutto.

Sembra, infatti, che Padoan non abbia alcuna intenzione di intervenire sulle pensioni, o quanto meno non seguendo le strade della flessibilità finora battute, perché, secondo il ministro, chi sta lavorando in tal senso, come la Germania, sta in realtà commettendo un errore. Le sue dichiarazioni però non collimano con le intenzioni di lavoro degli altri ministri, Madia e Poletti in prima fila, che invece da mesi si ‘battono’ per permettere un’uscita flessibile soprattutto per determinati lavoratori.

Ne sono un esempio il piano prepensionamento per i dipendenti pubblici (e che nelle ipotesi di lavoro dovrebbe essere esteso anche ai privati) o il prestito pensionistico. Tra gli altri interventi annunciati, la convocazione di un nuovo tavolo tecnico per risolvere la questione esodati, che dovrebbe essere annunciato per le prossime settimane, considerata ormai la condizione di urgenza di migliaia di lavoratori.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il