BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Ordinario 2014: test a luglio, inizio a novembre. Aggiornamenti e informazioni Miur

Confermata la scadenza del 16 giugno per iscrizione ai test d’accesso ai corsi del secondo ciclo del Tfa Ordinario: tutto ciò che c’è da sapere




Confermata la scadenza del 16 giugno per la presentazione delle domande di iscrizione ai test per l’accesso ai corsi del secondo ciclo del Tfa Ordinario che partiranno il prossimo novembre. Può inoltre presentare iscrizione con riserva chi consegue il titolo di accesso o il titolo abilitante per i Tfa di sostegno entro il 31 agosto 2014. Possono, inoltre, iscriversi con riserva e partecipare alla prova preselettiva coloro che conseguono il titolo di abilitazione dopo le medesime prove preselettive e, comunque entro e non oltre il 31 agosto 2014. Esclusi i soggetti che, pur superando il test preliminare, non sono, entro tale data, in possesso dei titoli di ammissione previsti.

Dopo la prove preselettiva, in programma a luglio, bisognerà superare una prova scritta e una orale, che si svolgeranno ad ottobre, e solo chi supererà queste prova accederà ai corsi di novembre. Una volta concluse le prove, sarà stilata una graduatoria nazionale e gli idonei dovranno poi iscriversi, effettuando prima la registrazione sul sito del Cineca https://tfa.cineca.it/2014/index.php, procedendo all’inserimento dei dati richiesti, e quindi bisognerà versare il contributo di partecipazione, compreso tra i 15  e i 150 euro.

I posti disponibili per il prossimo Tfa Ordinario sono in tutto 22.450, di cui 6.630 per il sostegno. La prova di selezione consisterà in 60 domande e, nonostante alcune università abbiano già dato la loro disponibilità per l’avvio dei corsi, come quella di Milano, Trieste, Torino, Perugia, Napoli, Modena, Urbino, le Università di Molise e Basilicata, non è stato reso ancora noto il numero effettivo di posti disponibili per ogni Università e le classi di concorso, per cui si attendono ancora chiarimenti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il