BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Ordinario 2014: test, iscrizioni, problemi da risolvere. Soluzioni, Ministero dell'Istruzione

NovitÓ da Miur su prossimo Tfa Ordinario e futuro di Tfa e Pas: come cambierÓ la formazione per i docenti della scuola?




Mentre è stata confermata la scadenza del 16 giugno per la presentazione delle iscrizioni ai test di ingresso per i corsi del secondo ciclo del Tfa Ordinario che partiranno il prossimo novembre, e annunciate le modalità di invio domande, contributo da versare (da 50 a 150 euro), e prove da sostenere, a partire da quella preselettiva di giugno, per accedere ai corsi, su Orizzontescuola è stata riportata l'intervista del Sottosegretario di Stato Roberto Reggi, in cui spiega le future intenzioni di eliminare il doppio canale di Tfa e nuovi Pas, che sarebbero i Tfa Speciali, per la formazione dei docenti nel nostro Paese.

Reggi ha infatti spiegato che “La scuola ha bisogno del giusto mix generazionale e quindi anche dei neo laureati, dando al contempo risposte alle legittime aspettative di chi è precario e insegna da molti anni. Per questo abbiamo avviato il II ciclo del TFA e annunciato un concorso per il prossimo anno, continuando ovviamente ad assumere per il 50% dei posti dalle GAE. Nessuna novità rispetto al I ciclo: chi si abilita tramite TFA per il ruolo dovrà aspettare un concorso. A parte alcune specifiche classi di concorso, lo svolgimento dei PAS e dei due cicli di TFA dovrebbe ridurre sensibilmente il ricorso a personale non abilitato”.

E sulla prossima prova di selezione per l'accesso al II ciclo del Tfa Ordinario ha assicurato: “Si sta facendo ogni sforzo affinché la predisposizione delle domande sia accurata e sottoposta a un attento controllo preventivo”.

Ti Ŕ piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il