Pensioni precoci e usuranti Governo Renzi in legge Poletti e prepensionamento statali

Le nuove forme di uscita flessibile dal lavoro proposte dal ministro Madia nel pacchetto di misure della riforma della P.A.

Pensioni precoci e usuranti Governo Renz


La riforma della Pubblica amministrazione sarà in Consiglio dei ministri il prossimo 13 giugno e tra le ultimo modifiche che vi potrebbero essere inserite la possibilità per le P.A. di esonerare dal servizio i dipendenti. Come riportato dal Messaggero, i dipendenti pubblici interessati da questo provvedimento resteranno a casa continuando a incassare il 65% del proprio stipendio insieme ai contributi. A questa forma di esonero se ne affianca un’altra, ‘intelligente’, e collegata alla mobilità obbligatoria, che prevede la possibilità di ricollocare personale eccedente in un’altra amministrazione del proprio Comune di residenza.

In questi casi, è come se le pubbliche amministrazioni presentassero ai propri dipendenti una specie di patto, rivolto soprattutto a coloro che svolgono comuni mansioni, o sono meno qualificati, o abitano fuori dai grandi centri urbani e devono spostarsi, anche parecchio, per raggiungere il posto di lavoro.

Questa nuova proposta del ministro Madia che regolamenterà l’uscita dal servizio dei dipendenti pubblici attraverso prepensionamenti, scivoli, esoneri dal servizio, e mobilità obbligatoria  permetterà poi quel ricambio generazionale già annunciato che consentirà ai giovani in cerca di lavoro di trovare un’occupazione. Per incentivare la flessibilità in uscita, per tutti i dipendenti sono previsti, come anche proposto dal ministro Poletti, anche scivoli, pensati in questo caso soprattutto per gli over 50. E lavoratori precoci e usuranti dovrebbero essere i primi interessati dalla nuova misura e a beneficare da subito di queste formule di uscita.
 

Ti è piaciuto questo articolo?





Vuoi rimanere aggiornato su argomenti simili?

Inserisci la tua email qui:

Accetto la Privacy Policy

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione



Commenta la notizia
di Marianna Quatraro pubblicato il
Puoi Approfondire