BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Mutui, conti deposito, obbligazioni, azioni Giugno 2014: analisti, previsioni dopo manovra BCE

Cosa cambia sui mercati dopo approvazione nuove misure straordinarie Bce? Previsioni e pareri di esperti e analisti




Il presidente Mario Draghi ha annunciato un nuovo taglio dei tassi portandoli 0,15% e il tasso sui depositi portandolo a -0,1%, minimi mai raggiunti e ha annunciato: “Nel caso fosse necessario, non è finita qui. La Bce intende proporre un pacchetto di nuove misure per aiutare l'economia reale, oltre alla riduzione dei tasso. Le misure includono nuove operazioni di rifinanziamento a lungo termine per il sistema bancario”.

Draghi ha anche optato per una nuova iniezione di liquidità alle banche a patto che diano nuovo credito a imprese e famiglie. Le misure approvate dalla Bce puntano a far ripartire il credito all'economia reale, favorire un deprezzamento dell'euro e allontanare la deflazione. E per raggiungere questi scopi ha deciso di ridurre i tassi di interesse, un nuovo piano di prestiti agevolati con durata 4 anni grazie ai 400 miliardi dati alle banche, e di bloccare il piano di sterilizzazione degli acquisti sui titoli legati al programma Smp.

Le conseguenze dei nuovi tassi decisi dalla Bce dovrebbero farsi vedere a partire dai movimenti dei tassi di interesse per i mutui, che potrebbero decisamente abbassarsi, così come potrebbero calare i rendimenti di Bot e Btp. Discorso a parte merito i conti deposito: le previsioni fanno parlare di un eventuale abbassamento dei tassi anche in questo caso, ma c’è un aspetto da considerare: visto che la banche riceveranno nuova liquidità dalla Bce, probabilmente non avranno bisogno dei soldi dei privati, per cui il rischio è che le offerte di conti deposito convenienti per i clienti che vogliono mettere al riparo la propria liquidità siano sempre meno. E a questo si aggiunge il fatto che a partire dal prossimo mese di luglio la tassazione sui conti deposito salirà dal 20 al 26%, cosa che certamente non agevolerà l’investimento in questi prodotti.

Secondo Paolo Federici, managing director Southern Europe and Latin America di Fidelity worldwide investment, “La Banca centrale europea ha ridotto i tassi di interesse, annunciando al contempo anche un'ampia gamma di misure non convenzionali volte a sostenere la ripresa e favorire un'accelerazione della crescita dei prezzi. Le misure annunciate dalla Banca Centrale Europea sono di ampia portata e forniscono un importante supporto alla crescita e con essa alle prospettive future delle migliori società in Europa e a livello globale. Il contesto di tassi ai minimi storici favorisce l'azionario, con particolare riferimento ai titoli delle società che staccano dividendi. Inoltre risultano avvantaggiate le obbligazioni con rendimenti più elevati, quali ad esempio le emissioni ad alto rendimento (high yield) e quelle dei Paesi emergenti”. E anche per Eugene Philalithis, gestore di FF global multi asset income fund, “le nuove misure della Bce avranno un effetto positivo in particolare per le azioni che distribuiscono dividendi, favorite dal contesto attuale”.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il