BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Mutui e prestiti Giugno 2014: offerte a confronto migliori, ma tassi interessi più alti UE

Andamento mutui e prestiti personali e cosa cambierà con nuove mosse Bce per imprese e famiglie nei prossimi mesi




Chiedere mutui e prestiti in Italia costa di più rispetto ai prezzi previsti nei Paesi europei colleghi. Colpa dei tassi di interesse e degli spread bancari ma qualcosa, con le nuove mosse Bce, dovrebbe cambiare e le banche potrebbero offrire maggiore credito e migliori offerte sia imprese che a famiglie. Ma ci vorrà un po’ di tempo. Già, secondo gli ultimi dati della Banca d’Italia, negli ultimi mesi le cose stanno migliorando: le banche hanno ricominciato a pubblicizzare le loro offerte e i mutui che erano crollati nel 2013 stanno risalendo, anche se, confrontando l’andamento dell’Italia con quello degli altri Paesi, i nostri spread bancari sono decisamente più alti, soprattutto per i contratti a tasso fisso, che, per esempio, lo scorso marzo erano al 2,8%, l’1,4% in più rispetto agli Paesi della zona euro.

Gap più basso, meno di mezzo punto, lo 0,4%, per i mutui a tasso variabile, che restano sempre e comunque i preferiti dagli italiani e i più convenienti. Più alto per gli italiani il costo dei prestiti personali e del credito al consumo: il tasso di interesse effettivo, che era sceso nel 2013 all’8,8%, è aumentato quest’anno al 9,5%, circa il 2% in più del resto dei Paesi dell’eurozona. Anche per le imprese, i tassi di interesse applicati dalle banche italiane sui nuovi prestiti, pari nella media al 3,5%, sono più alti di quelli, per esempio, della Germania e della Francia di circa l’1,2%-1,3%, secondo le rilevazioni relative a marzo 2014.

Attualmente le migliori offerte di prestito personale per questo mese di giugno 2014 sono quelle proposte da Findomestic Credito Veicoli che per una somma di 10mila euro prevede un tan dell’8,75% e un taeg del 9,11 %. Il prestito è disponibile per tutti coloro che hanno un'età compresa tra 18 e 75 anni, non prevede alcuna spesa istruttoria, e in caso di rimborso anticipato, il cliente dovrà rimborsare a Findomestic un'indennità pari all’1% se il contratto sarebbe stato ancora valido per più di un anno e allo 0,5% per un contratto da pagare ancora per un periodo inferiore ad un anno.

Altra buona offerta quella Compass che propone un prestito personale che per 10mila prevede un tan del 9,90 % e un taeg dell’11,02%, per un totale da restituire di 14.156 euro. Questo prestito è rivolto a tutti coloro che abbiano un'età compresa tra 18 e 70 anni e può essere richiesto per qualsiasi finalità. I documenti richiesti sono fotocopia di un documento di riconoscimento, del codice fiscale, una copia del giustificativo di reddito. Il rimborso del finanziamento avviene tramite addebito sul conto corrente bancario con rate mensili.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il