BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Mutui Giugno 2014 fisso e variabile tassi più bassi. Surroga e domanda canbio mutui aumenta

Come cambia il mercato dei mutui in Italia, ultimi dati e previsioni dopo nuovo taglio dei tassi da Bce: la situazione




Si sta riprendendo il mercato immobiliare, i prezzi delle case sono calati, le offerte di mutui convenienti sono cresciute e la nuova mossa di abbassamento dei tassi da parte della Bce potrà concorrere a modificare in positivo ancor di più questo quadro generale. E mentre sono in stallo le richieste di prestiti personali, torna a crescere il mercato dei mutui, con tassi sempre più convenienti.

Secondo l'Osservatorio di MutuiOnline.it, comparatore online di oltre 50 tra le principali banche operanti in Italia, per una richiesta di mutuo per un importo di 100mila euro che copre il 50% del valore dell'immobile (prima casa) chiesto da un impiegato di 35 anni, milanese, il miglior tasso variabile a 10 anni si attesta a un tasso nominale del 2,41% con un Isc (Indice sintetico di costo, paragonabile al Taeg) del 2,69%.

A 20 anni, l'Isc passa al 2,63%, a 30 anni al 2,7%, mentre i migliori tassi fissi si attestano invece a 10, 20 e 30 anni  rispettivamente al 4,22%, 4,78%, 4,91%. Emerge, inoltre, che l'importo medio dei mutui erogati a maggio è pari a 122.542 euro, in calo rispetto al primo semestre del 2013, quando era di 123.890 euro.

Mutuonline ha anche rilevato che sono raddoppiate le erogazioni di surroga del mutuo, passate dal 5,1% del primo semestre 2013 al 10,1%, dove il 63,7% delle richieste sono relative alla prima casa e il tasso con cap sale dal 7,6% all'8,8% delle preferenze. Ammonta, invece, al 35,9% la richiesta di mutui per le classi di loan-to-value tra il 70-80% del valore dell'immobile.

. L'offerta di mutui sia a tasso fisso che variabile a Aprile 2016 si fa molto interessante. Grazie alla discesa mese su mese dei prezzi degli immobili nelle grandi città, ma soprattutto nei piccoli centri, e grazie ai tassi praticamente prossimi allo zero oggi accendere un mutuo è estremamente conveniente. In questa analisi abbiamo analizzato le migliori offerte proposte dai principali istituti.

Fisso o variabile? Questo è l'eterno dilemma... In breve in questa particolare fase storica chi ha la possibilità di aprire un mutuo da estinguere in 10 anni quasi sicuramente la scelta del tasso variabile può essere quella più azzeccata, infatti attualmente i tassi sono molto bassi e le prospettive per i prossimi anni non fanno intravedere una loro risalita e poi grazie alla portabilità è sempre possibile, qualora i tassi aumentino, ricontrattare il mutuo con la stessa banca o con un altro istituto al fine di ottenere una proposto di nuovo vantaggiosa.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il