BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Indulto e Amnistia: decreto Renzi risarcimento, riduzione pena a Luglio con Riforma Giustizia

Misure di riduzione della pena e di risarcimenti economici in riforma della Giustizia: dovrebbe arrivare a luglio e non più in questo mese




I provvedimenti di riduzione della pena e di risarcimenti economici ai detenuti potrebbero essere contenuti, secondo le novità e ultime notizie di oggi mercoledì 11 giugno 2014, nella riforma della Giustizia che arriverà a luglio. In realtà era stata annunciata per questo mese di giugno, considerando anche le richieste di urgenza dell’Ue, ma considerando già tutti gli impegni cui è chiamato il governo in questo mese, è più probabile che se ne riparli il prossimo luglio.

Le misure annunciate sono quelle che hanno permesso all’Italia di non pagare (per il momento) la pesante sanzione già imposta da Strasburgo per aver violato i diritti umani e civili nelle carceri italiane. Si tratta di possibilità di ridurre la pena ai detenuti, colpevoli di piccoli reati, che sono stati costretti a vivere in condizioni drammatiche e degradanti per più di 15 giorni, e di un risarcimento economico per i carcerati ormai in libertà.

Sulla questione carceri il ministro Orlando ha spiegato: “Abbiamo messo una pezza, e non era scontato che il Parlamento riuscisse a legiferare visto il clima a che c'è. Ora si tratta di sistematizzare il tutto, spostare il peso sulle pene alternative, estendere la fascia grigia tra libertà e carcere. E intervenire sulla custodia cautelare: se il parlamento non riesce a mettersi d'accordo, penso debba intervenire il governo”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il