BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi e Imu 2014: calcolo online e pagamento F24 prima casa, seconda casa e altri immobili. Come fare

Modalità di calcolo acconti Imu e Tasi: si paga lunedì 16 giugno. Cosa considerare, quale valore conoscere e come fare calcolo anche online




Il prossimo 16 giugno scade il primo versamento Imu, tassa ormai ben nota a tutti, e della nuova Tasi, tassa sui servizi indivisibili comunali che va pagata da tutti i proprietari di immobili e inquilini per una quota compresa tra il 10 e il 30% del tributo, in base a quanto stabilisce il proprio Comune di residenza. Il 16 giugno la Tasi però si paga solo nei comuni che hanno deliberato le aliquote di pagamento per quest’anno, e che sono per esempio le grandi città di Torino, Bologna, Genova, Venezia, Napoli, ma anche Modena, Piacenza, Reggio Emilia, Forlì, Sassari, Cagliari, Ravenna.

Il pagamento della Tasi, a differenza dell’Imu, è dovuto anche sull’abitazione principale, mentre l’Imu continuerà a ‘colpire’ tutti gli altri immobili, seconde case, immobili di lusso, uffici, negozi, capannoni, che dovranno pagare, dunque, sia Imu che Tasi.

La modalità di calcolo della Tasi è la stessa dell’Imu: si parte dalla rendita catastale, la si rivaluta del 5% e si moltiplica il risultato per il coefficiente del proprio immobile. Tali coefficienti sono in particolare 160 per le abitazioni, 80 per gli uffici, 140 per scuole, ospedali e laboratori artigianali, 55 per i negozi, 65 per fabbricati rurali e 80 per le banche. Al risultato andranno applicate aliquote ed eventuali detrazioni.

Per facilitare il calcolo delle tasse prossime al pagamento, si può anche svolgere tutto online, attraverso calcolatori come il seguente contatore, decisamente semplice da utilizzare e rapido. E poi si pagherà o con modello F24 o con bollettino postale.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il