BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Ordinario 2014: corsi compatibili e non. Iscrizioni sovrannumero, nuove richieste al Miur

Scadenza iscrizioni, contributo da versare, date svolgimento prova e chiarimenti Miur sul secondo ciclo del Tfa Ordinario: le novità




Dopo aver confermato che le domande di iscrizione vanno inoltrate entro e non oltre le 14 del 16 giugno, che le prove selettive si terranno dal 14 al 31 luglio, e che bisognerà versare un contributo (tra i 50 e i 150 euro) per confermare l’iscrizione, il Miur continua a fornire chiarimenti sui prossimi corsi del secondo ciclo del Tfa Ordinario. In particolare, le novità riguardano l’incompatibilità tra il nuovo Tfa ed eventuali corsi, come master, corsi di perfezionamento, o di sostegno, da svolgere nello stesso anno accademico. Secondo quanto comunicato, ‘la frequenza dei corsi previsti è incompatibile con corsi di dottorato di ricerca e qualsiasi altro corso che dà diritto all’acquisizione di crediti formativi universitari o accademici, in Italia e all’estero, da qualsiasi ente organizzati’.

Ma il Miur con una FAQ ha precisato che se si frequentano corsi accademici, che risultano, ai sensi della normativa, incompatibili col TFA, ci si può comunque iscrivere alle prove che ‘sono una opportunità offerta a tutti gli aventi titolo. Il problema si presenterà, caso mai, al momento dell’iscrizione al percorso, quando dovrà scegliere se frequentare il TFA o rinunciarvi. Si ricorda che non è possibile, comunque, il congelamento del TFA, salvo che per ragioni mediche. Per rinunciare/congelare il percorso accademico incompatibile, si dovrà rivolgere agli Atenei’.

Per quanto riguarda invece le iscrizioni in sovrannumero, la Uil Scuola ha chiesto l’ammissione in soprannumero al secondo ciclo di TFA, tramite apposita istanza, anche a coloro che risultino nella condizione di idonei ad una Scuola di specializzazione ex SSIS.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il