BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi e Imu 2014: calcolo online prima casa, seconda casa, casa affitto F24. Chi deve pagare e quanto

Chi, quanto e quando paga Imu e Tasi fra scadenze fissate ed eventuali proroghe: versamento a giugno, luglio e ottobre. Chiarimenti




Pagano proprietari e inquilini di tutta Italia, a seconda delle date previste, in base ad aliquote e detrazioni decise dai propri singoli Comuni di residenza: si avvicina il tempo del primo versamento Imu e Tasi e c’è ancora chi cerca di chiarimenti su come comportarsi con le nuove tasse sulla casa. Partendo dal problema date, precisiamo che il pagamento Imu resta fissato al 16 giugno, mentre per quanto riguarda la Tasi la situazione è più complessa. Pagano lunedì prossimo i cittadini dei Comuni che hanno deliberato le nuove aliquote, ma non tutti, perché molti hanno chiesto un rinvio per il versamento del primo acconto e altri lo hanno già fissato per fine giugno o metà luglio.

In questi casi non saranno previste multe e sanzioni per i contribuenti che pagheranno in ritardo. Pagano invece il 16 ottobre prossimo i cittadini residenti in quei Comuni, come anche Milano, Firenze, e Roma, che non hanno deciso le nuove aliquote entro il termine fissato dello scorso maggio. Ora questi Comuni dovranno deliberare le loro aliquote entro il 19 settembre e se non lo faranno neanche per allora, la Tasi in questi Comuni si pagherà in un’unica soluzione il 16 dicembre, scadenza del saldo, anche dell’Imu, e sull’aliquota dell’1 per mille.

Una volta definiti i tempi, chiariamo che le modalità di calcolo delle tasse sono le stesse sia per l’Imu che per la Tasi e che per sapere quanto pagare ci si può rivolgere a commercialisti, Caf o anche usare il seguente calcolatore  che, semplicemente online, permette di effettuare il calcolo da soli e in poco tempo. E una volta conosciuta la somma da versare, si pagherà con modello F24 o con bollettino postale. Ricordiamo, inoltre, che se pagano l'Imu solo ed esclusivamente i proprietari, pagano invece la Tasi sia proprietari che inquilini. Le delibere comunali, insieme ad aliquote e detrazioni, riporteranno anche le percentuali di pagamento che spettano agli inquilini.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il