BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tasi e Imu 2014: proroga solo per prima scadenza.Multe, sanzioni per Imu. Per Tasi rinviate

Termini di pagamento Imu e Tasi: per chi vale la scadenza di oggi e chi paga dopo. Nessuna multa o sanzione prevista




Oggi, lunedì 16 giugno, è il termine utile di pagamento delle prime rate Imu e Tasi, ma la situazione non è poi così chiara a tutti e noi cercheremo di chiarirla. Scade oggi ufficialmente il versamento dell’acconto Imu che va versato da tutti i proprietari (ad eccezione delle abitazioni principali), in tutti i Comuni di Italia e senza alcuna proroga. Pagano oggi la Tasi anche i cittadini di quei Comuni che entro lo scorso 23 maggio hanno deliberato le nuove aliquote ma non tutti.

Ci sono infatti Comuni come Bologna, Parma, Modena, Siracusa, Bergamo, Genova, Treviso, Savona che, in autonomia, hanno deciso comunque di prorogare il termine di pagamento della Tasi a causa del caos che negli ultimi giorni si è creato per modalità di calcolo e pagamento. Coloro che pagheranno in ritardo, proprio a causa della situazione di confusione creatasi, non dovranno pagare né multe né sanzioni. I ritardatari dell'ultimo minuto potranno velocemente calcolare le tasse da versare con il seguente calcolatore, direttamente dal proprio pc a casa.

Ma per la Tasi vi è un’altra proroga da considerare, quella cioè del 16 ottobre, scadenza fissata dal rinvio approvato dall’ultimo decreto Irpef e valida esclusivamente nei Comuni, circa sei mila, che non sono riusciti a decidere le nuove aliquote entro il maggio scorso. Per farlo ora hanno tempo fino al prossimo settembre. Tutti questi rinvii, però, non riguardano l’Imu, nemmeno nei Comuni ritardatari.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il