BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: nuovi appuntamenti importanti in arrivo. Sulla carta almeno.

Dopo riforma Pubblica Amministrazione, quali saranno i prossimi appuntamenti sulle pensioni per nuovi interventi e modifiche?




Le misure approvate in ambito pensionistico con la riforma della P.A. hanno introdotto, al posto della vecchia pensione di anzianità, il pensionamento anticipato legato solo alla contribuzione e non all’età, che prevede cioè il raggiungimento di un’anzianità contributiva pari a 42 anni e 6 mesi per gli uomini e a 41 anni e sei mesi per le donne nel 2014, anche senza aver raggiunto l’età pensionabile, la mobilità obbligatoria e l’abolizione del trattamento di servizio, ma molte delle aspettative di lavoratori e pensionandi sono state deluse e tutto sembra ancora rimandato a nuovi appuntamenti.

Si parte il 23-26 giugno, quando in Aula alla Camera arriva la proposta di legge unica sugli esodati presentata da Damiano, ma non solo, perché potrebbe essere anche occasione di discussione sui quota 96, nonché sulla legge universale del ministro Poletti, anche se, per sembra difficile. E probabilmente tutto sarà rimandato al prossimo decreto Welfare di luglio o potrebbe anche slittare alla prossima Legge di Stabilità che arriverà per settembre, ottobre.

I tempi, tuttavia, potrebbero allungarsi ancora perché potrebbe realizzarsi, come annunciato del resto dal ministro Poletti tempo fa, un ulteriore slittamento fino a fine anno quando sarà definita la seconda fase del jobs act. Il ministro del Lavoro, diverso tempo addietro, aveva infatti paventato l’idea che nuovi interventi reali sulle pensioni sarebbero potuti arrivare proprio insieme al nuovo piano lavoro, per cui non resta che seguire gli sviluppi di ciò che accadrà.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il