BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità e vecchiaia Governo Renzi: situazione questa settimana aggiornata

Apa, ipotesi di uscita anticipata e prepensionamento ma pronte anche mobilitazioni dei sindacati: stringe il tempo di discussioni e soluzioni pensioni




Le speranze sono tutte nuovamente concentrate in questi giorni, ultima settimana, prima che lunedì prossimo, 30 giugno, inizi in Aula alla Camera l’esame del testo unico sugli esodati presentato da Cesare Damiano, in cui si dovrebbe discutere, probabilmente, anche di questione pensionandi di Quota 96. Al centro delle discussioni, comunque, le pensioni e di nuovo l’Apa , il prestito pensionistico Apa che il ministro Poletti ha proposto già tempo fa.

L’Apa prevede un’uscita anticipata di 3, 4 anni rispetto ai 66 anni fissati dalla legge Fornero, dando al lavoratore un assegno mensile di circa 760 euro da restituire poi, una volta raggiunti requisiti necessari, con decurtazioni sull’assegno finale che oscillaranno tra i 50 e i 70 euro. Ma mentre prosegue il dibattito sulla pensione anticipata e sul prepensionamento e si cercano soluzioni per esodati e Quota 96, i sindacati Cgil, Cisl e Uil dell'Emilia-Romagna annunciano nuove mobilitazioni se non arriveranno risposte effettive dal governo sulle questioni lavoro e pensioni.

La mobilitazione indetta da Cgil, Cisl e Uil potrebbe, allargarsi a macchia d’olio e dall’Emilia Romagna arrivare ad estendersi in tutta Italia, proprio per la centralità e l’importanza che le pensioni rivestono per tutti. Intanto, in Emilia Romagna partiranno a breve, come annunciato da una nota dei sindacati, ‘migliaia di assemblee in tutta la regione per avviare il confronto con i lavoratori e i pensionati sulla piattaforma unitaria previdenza e fisco approvata il 10 giugno dagli esecutivi nazionali, ribadendo la necessità di allargare i contenuti di restituzione fiscale rispetto ai pensionati, agli incapienti, a tutti i lavoratori dipendenti e ai precari. Sul fronte della riforma pensioni che dovrebbe varare il governo Renzi, dopo la legge della Fornero ritenuta iniqua e ingiusta occorre ricreare condizioni di giustizia per chi deve accedere alla pensione anticipata, non solo per i lavoratori statali, e aprire spazio ai giovani per entrare nel mercato del lavoro’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il