BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Ordinario: polemiche sul vero valore del titolo. Cosa si può fare veramente

Come confermare iscrizione al test preliminare del Tfa Ordinario e problemi e polemiche su validità del titolo e importanza: è davvero necessario?




Sono scaduti i termini di presentazione per le iscrizioni ai test preliminari di accesso al prossimo Tfa Ordinario, le prime prove di selezione si svolgeranno tra il 14 e il 31 luglio, chi supererà test di preselezioni e successive prove scritte e orali, potrà accedere ai corsi del secondo ciclo del Tfa Ordinario che inizieranno a novembre. Bisogna ricordarsi che per confermare l’iscrizione inviata telematicamente sul sito del Cineca bisognerà versare il contributo richiesto che, in base alle Università, può variare dai 50 ai 150 euro.

Una volta definite le modalità di iscrizione ai test preliminari, tuttavia, si sono registrate difficoltà sia perché ancora alcune Università non hanno comunicato il numero esatto di posti disponibili, sia per le troppe domande pervenute, circa 147mila a fronte dei circa 29 mila posti disponibili.

E mentre alcuni sperano di avere il titolo per poi passare al prossimo concorsone della scuola, in programma per la prossima primavera 2015, la confusione regna sovrana anche per quanto riguarda proprio l'effettivo valore del titolo che rilascia, tanto che alcuni sindacati ne sconsigliano l’iscrizione, anche se poi si tratta dell’unico percorso che permette l’abilitazione e la successiva possibilità di accesso nel mondo dell’insegnamento.

L'abilitazione conseguita con il Tirocinio formativo Attivo permetterà di accedere alla II fascia delle Graduatorie di istituto, riservata ai docenti abilitati ma non inseriti in Graduatoria ad esaurimento; al reclutamento nelle scuole paritarie; e ai concorsi. Probabilmente il problema non è il Tfa Ordinario in sé e cosa eventualmente può garantire dopo, quanto l’intero percorso, troppo lungo e confuso, che in Italia bisogna compiere per diventare insegnanti.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il