BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Graduatorie di Istituto 2014 Aggiornamento: Modello B e non solo. Novità e punto della situazione

Compilazione del Modello B per aggiornamento delle graduatorie di istituto: a cosa serve il modello e come si presenta domanda




Dopo la presentazione del Modello A, al via la presentazione del Modello B per l’aggiornamento  delle graduatorie di istituto. Dopo la scadenza della presentazione del modello cartaceo, A1, A2 e A2bis, si passa alla compilazione del Modello B, che serve a scegliere le istituzioni scolastiche in cui fare le supplenze. La pubblicazione del Modello B avverrà sul sito Istanze Online e potranno essere inserite 20 istituzioni scolastiche per i docenti che richiedono l'insegnamento nelle scuole secondarie di primo e secondo grado mentre si potranno scegliere 10 istituzioni scolastiche per i docenti che richiedono l'insegnamento per la scuola primaria e dell'infanzia, di cui, al massimo, 2 circoli didattici.

Il Modello B deve essere indirizzato alla stessa istituzione scolastica alla quale sono stati indirizzati i Modelli A/1, A/2 e A/2 bis. Coloro che hanno titolo esclusivamente all'inclusione in I fascia di istituto, in quanto inseriti nelle graduatone ad esaurimento, possono presentare l'allegato B ad una qualsiasi istituzione scolastica della provincia prescelta.

Ricordiamo che, come detto, il modello B è disponibile solo online e nei primi giorni di luglio sarà predisposta una piattaforma informatica sul sito internet ‘Istanze online’ del Ministero dell'istruzione. Si procederà, dunque, con la registrazione, attraverso una fase di riconoscimento fisico presso una istituzione scolastica, che avviene secondo le procedure indicate nell'apposita sezione dedicata, ‘Istanze online- presentazione delle Istanze via web-registrazione; si procederà poi all’inserimento della domanda via internet tramite la sezione ‘Istanze on line-presentazione delle Istanze via web-Inserimento mod. B’.

Per quanto riguarda le supplenze, possono essere attribuite fino al 31 agosto (supplenze annuali); fino al 30 giugno (supplenze fino al termine delle attività didattiche); o fino al termine delle lezioni, che ha data diversa per ciascuna regione. Le supplenze fino al 31 agosto o 30 giugno possono essere attribuite dalle Graduatorie di istituto solo se sono esauriti gli elenchi delle graduatorie ad esaurimento o se vengono assegnate dopo il 31 dicembre di ogni anno scolastico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il