BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni usuranti e precoci Governo Renzi: decisioni, proposte, annunci Poletti-Commissione Lavoro

Non solo esodati: anche lavoratori usuranti e precoci attendono interventi eventuali del governo su pensioni. Situazione e incontro Damiano-Poletti




AGGIORNAMENTO: Nessuna legge sarà discussa il 30 Giugno in Parlamento. Tutto rimandato in autunno, tranne, forse alcune emergenze. L'unica cosa decisa è una nuova legge-emendamento sugli esodati. Le ultime notizie e novità in questo articolo

E’ una giornata importante quella di oggi, giovedì 26 giugno, per esodati ma non solo: il ministro Poletti incontra il presidente della Commissione Lavoro Damiano per riferire le intenzioni del governo sulla questione e cosa si intende fare sulla nuova salvaguardia, chiesta dalla Commissione Lavoro, per tutti quei lavoratori che rischiano ancora di rimanere senza reddito e senza possibilità di pensione. Si tratta di una situazione grave che merita venga finalmente risolta e per cui lo stesso Damiano ha più volte e ripetutamente incitato il governo a fare qualcosa. Il problema resta sempre quello delle coperture finanziarie. E chissà non si riescano a trovare, quanto meno per salvaguardare quei 24mila lavoratori individuati da Damiano.

Ma non solo, perché ad attenere interventi a loro favore si sono anche altre categorie di lavoratori, in primis usuranti e precoci, che la legge Fornero non ha tenuto minimamente in considerazione. Esattamente come accaduto per i Quota 96 della scuola, la legge pensionistica in vigore non ha tenuto conto di diverse specificità, delle regole della scuola, per esempio, per i Quota 96, così come di altre particolarità su precoci e usuranti che sono categorie particolari, che avrebbero invece dovuto essere tutelati e non soggetti ai rigidi requisiti imposti.

Per l'incontro di oggi, Damiano auspica: “l governo dovrà riferire alla Commissione Lavoro della Camera qual è la sua proposta sugli‘esodati. Il tempo ormai è scaduto perché altrimenti, come tutti sanno, il prossimo lunedì andrà in Aula  il Disegno di legge unitario della Commissione Lavoro che si propone di risolvere definitivamente  il problema dei lavoratori rimasti senza reddito a seguito della riforma Fornero,  ma che ha seri problemi di copertura finanziaria. Se non ci sarà una risposta tempestiva da parte dell’Esecutivo c’è il rischio che il tema della previdenza diventi una questione sociale ingestibile”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il