BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pos Obbligatorio commercianti, professionisti, artigiani: regole e multe ufficiali dopo chiarimenti

Uso del Pos obbligatorio dal prossimo luglio ma al momento senza sanzioni: quando arriveranno? Le categorie che dovranno dotarsi di Pos




Sarà obbligatorio per commercianti, artigiani e liberi professionisti l’uso del Pos per pagamenti che superino i 1000 euro. L’obbligo scatta dal primo luglio ma possono stare tranquilli professionisti e commercianti che non si doteranno del Pos. Al momento, infatti, non sono previste multe e sanzioni per coloro che non rispetteranno questa nuova norma. Pagare con carta di credito o bancomat tramite Pos sarà infatti una scelta del cliente che, in tal caso, dovrà firmare un contratto scritto con il professionista.

Nel caso in cui il cliente decida di pagare con altri sistemi, come assegni o bonifici, per il professionista non vi è alcun obbligo di far pagare usando il Pos. Come spiegato dal sottosegretario all’Economia Zanetti “La sanzione non c’è, la norma avvia un percorso riconoscendo un diritto al consumatore, ma non possiamo scaricare interamente il costo di questo diritto sulle piccole imprese”.

Ma ha anche annunciato che il ministero dello Sviluppo economico avvierà un tavolo con le associazioni bancarie per accordi e convenzioni che rendano minori i costi attualmente previsti per installazione e uso dei Pos presso attività e studi professionali, e solo allora ne saranno definite anche le sanzioni. Secondo, infatti, alcuni calcolo della Cgia di Mestre, un'azienda con 100.000 euro di ricavi annui, con il Pos, tra canone mensile, canone annuale e la percentuale di commissione sull'incasso, dovrà sostenere una spesa media annua di 1.200 euro, decisamente troppo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il