BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni ultime notizie Governo Renzi: situazione aggiornata della settimana

Misure pensioni in decreto legge P.A., nuova salvaguardia per esodati ma attese ulteriori novità nella prossima Legge di Stabilità 2014




Le novità e le ultime notizie riguardantu le pensioni di questa settimana sono quelle definite nel decreto legge della P.A. e che riguardano essenzialmente la cancellazione del trattenimento in servizio, pensione anticipata per chi ha maturato i contributi e mobilità obbligatoria entro 50km. Partendo dall’abolizione del trattenimento in servizio, la misura non permetterà più ai dipendenti pubblici di rimanere a lavoro per altri due anni una volta raggiunti i requisiti per la pensione. La novità sarà in vigore dal 31 ottobre 2014 ad eccezione di militari,magistrati e avvocati dello stato, per cui è stato definito che ‘Al  fine  di  salvaguardare  la  funzionalità   degli   uffici giudiziari, i trattenimenti  in  servizio  dei  magistrati  ordinari, amministrativi, contabili,  militari  nonché  degli  avvocati  dello Stato, sono fatti salvi sino al 31 dicembre 2015  o  fino  alla  loro scadenza se prevista in data anteriore’.

Per magistrati, avvocati dello Stato e professori universitari il limite di età è di 70 anni e con il trattenimento in servizio potevano restare altri cinque anni, fino a 75 anni. Altra novità prevista per i dipendenti pubblici è quella della la pensione anticipata a 41 anni e 6 mesi di contributi per le donne e 42 anni e 6 mesi per gli uomini nel 2014; stabilito infine il divieto per i pensionati di ricoprire incarichi di consulenza, dirigenziali o di vertice, in qualsiasi Pubblica amministrazione, norma che non vale per gli organi costituzionali, come Camera, Senato, Corte Costituzionale, per cui sarà possibile affidare incarichi a persone in pensione, anche a titolo oneroso.

Novità anche per gli esodati, per cui è stata definita una sesta salvaguardia, fino al 2016, che allarga la platea dei tutelati, mettendoli al riparo da qualsiasi timore che restino senza pensione e reddito. Ma per una soluzione strutturale o per interventi per privati, per definire quindi prestito pensionistico o possibilità di uscita, per tutti, uomini e donne, con sistema contributivo, bisognerà aspettare la legge di Stabilità di ottobre.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il