BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pos obbligatorio artigiani, commercianti, professionisti: regole e chiarimenti ufficiali, multe

In vigore da oggi, lunedì 30 giugno, l'obbligo per tutti: come funziona la nuova norma e per chi vale. Al momento nessuna sanzione prevista




Entra in vigore da oggi, lunedì 30 giugno, l'obbligo per tutti gli esercizi commerciali e i liberi professionisti di dotarsi di Pos per permettere ai clienti di pagare somme superiori ai 30 euro tramite bancomat o carta di credito. Questa nuova norma è stata introdotta per ridurre l’uso del contante e soprattutto tracciare i pagamenti. Nonostante, però, si tratti di una norma obbligatoria, non è al momento prevista alcuna per chi non la rispetta. E tocca al cliente decidere.

Il cliente può infatti decidere il metodo di pagamento, potendo scegliere anche assegni o bonifici di pagamento, se invece decidesse di pagare con carta di credito o bancomat dovrà stipulare una sorta di contratto scritto. La mancanza di sanzioni è determinata essenzialmente dai costi, alti secondo la Cgia di Mestre, cui sarebbero sottoposti liberi professionisti ed esercizi commerciali. Il sottosegretario all’Economia Zanetti ha pertanto annunciato l’avvio di tavoli di confronto con associazioni del settore e banche in modo da stipulare accordi e convenzioni.

Queste servirebbero a stabilire dei costi di installazione e gestione ‘ragionevoli’ e solo una volta fissati tali accordi probabilmente scatterà l’obbligatorietà per cui saranno previste sanzioni nel caso in cui un commerciante, un artigiano o un libero professionista non si doti di Pos per il pagamento elettronico.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il