BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Saldi estivi Milano, Roma, Torino, Bologna, Firenze, Napoli e altre città: calendario. Cosa sapere, regole

Si inaugura sabato 5 luglio in tutta Italia la stagione dei saldi estivi 2014: consigli per fare buoni acquisti ed evitare truffe




Si inaugura sabato 5 luglio in tutta Italia (ad eccezione di Napoli il 2) la stagione dei saldi estivi 2014 ed è corsa allo shopping. A Milano, Bologna, Firenze, Perugia, Cagliari inizieranno sabato 5 luglio e dureranno un mese; a Torino 8 settimane; a Genova 45 giorni; a Venezia, Ancora e Reggio Calabria dal 5 luglio al 31 agosto; a Roma per 6 settimane; a Bari e Palermo dureranno fino al 15 settembre. A Udine, invece, si parte il 6 luglio.

E come ogni anno, a tutela dei consumatori, per evitare truffe e finte promozioni, Federconsumatori e Adusbef danno alcuni consigli per fare buoni acquisti, invitando a controllare prima dell’inizio dei saldi il prezzo pieno di ciò che si desidera acquistare, se possibile fotografandolo con il cellulare, lo sconto applicato e il prezzo finale, inoltre, i prodotti in saldo e quelli a prezzo pieno devono essere separati per evitare confusione di prezzo; non fermarsi mai davanti alla prima vetrina, ma confrontare i prezzi di diversi negozi; diffidare dalle vetrine che riportano sconti eccessivi superiori al 60%; conservare sempre lo scontrino che potrebbe servire se il prodotto acquistato risulta rovinato o non conferma e per cui si potrà chiederne la sostituzione o il rimborso.  

Ricordiamo, infatti, che anche durante i saldi il cliente ha diritto di cambiare la merce difettosa, nonostante alcuni negozianti rispondano che i capi in saldo non si possono sostituire. Il d.lgs n. 24/2002 ha infatti introdotto nel Libro IV del Codice Civile i nuovi articoli da 1519-bis a 1519-nonies secondo cui ‘ogni bene comprato da un consumatore, per uso proprio e della propria famiglia, ha una garanzia piena ed assoluta di due anni (almeno un anno quando il bene è usato)’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marcello Tansini
pubblicato il