BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni usuranti e precoci Governo Renzi: problemi già possibili per modifiche promesse in legge stabilità

Usuranti e precoci penalizzati da legge Fornero ma se non migliora la situazione economica di Italia difficili cambiamenti prossimi




Le stime parlavano chiaro: tra il 2012 e il 2021 la riforma Fornero dovrebbe generare 80 miliardi di euro di risparmi rispetto alle normative precedenti, considerando i costi delle salvaguardie. Questo quanto riportato in un Rapporto dell'area attuariale dell'Inps secondo il quale ‘la spesa subisce una notevole contrazione che nel 2019 è di oltre un punto di Pil’. Una nuova riforma, dunque, nata in tempi di crisi, con tantissimi errori, ma che, forse, sarebbe anche l’unica in grado di assicurare entrate di tale portate. Questo è il motivo per cui il governo Letta prima e ora il governo Renzi hanno temporeggiato e temporeggiano ancora per intervenire con modifiche su questo sistema.

La Lega ha addirittura indetto un referendum, raccogliendo tra l’altro forse riscontro, per l’abolizione totale di questa riforma ma non è poi così semplice intervenirci e le proposte prima avanzate poi dimenticate di questi mesi ne sono una prova. Si è spesso infatti parlato di meccanismi che avrebbero dovuto modificare l’impianto previdenziale attuale, del prestito pensionistico, dell’uscita anticipata a 62 anni e con 35 anni di contributi, della possibile estensione del sistema di pensione contributivo anche agli uomini oltre che per le donne, di interventi per precoci e usuranti, penalizzati dall’attuale legge, ma nulla finora è stato fatto-

E un motivo c’è. Ed è lo stesso per cui il ministro dell’Economia Padoan ha ‘preso le distanze’ dalle proposte di uscita anticipata e flessibile dal lavoro, che non sarebbe, a suo dire, attualmente sostenibile per i conti pubblici, considerando poi i conti in rosso dell’Inps, all’indomani dell’accorpamento dell’Inpdap, situazione che certo non sarà sanabile in poco tempo.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il