BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Ordinario: test, sedi, graduatorie di istituto 2014 aggiornamento, nuovo concorso. Situazione aggiornata

Cosa sta succedendo nel mondo della scuola tra organizzazione prossimo Tfa Ordinario, aggiornamento delle graduatorie di istituto e annuncio nuovo concorso scuola




Inizieranno il 14 e si sgoleranno fino al 31 luglio le prove preselettive di accesso ai corsi del secondo ciclo Tfa Ordinario, che si terranno a novembre. Il test preliminare, uguale in tutta Italia, sarà composto da 60 domande a risposta chiusa e prevedrà 4 opzioni di risposta, cinquanta domande sono volte ad accertare le competenze disciplinari relative alle materie di insegnamento di ciascuna classe di concorso, e dieci domande dovranno verificare competenze e abilità linguistiche dell'italiano. Il test preliminare ha la durata di centoventi minuti.

Ogni risposta corretta varrà 0.5 punti, la mancata o errata risposta 0 punti. Il test sarà superato solo se si raggiunge un punteggio di 21/30 che permetterà di accedere alla prova scritta di ottobre e, se superata, a quella orale. Il candidato che supererà tutte e tre le prove potrà accedere ai corsi di novembre del nuovo Tfa Ordinario. Ricordiamo che chi avesse inoltrato domanda di iscrizione tramite il sito del Cineca, dovrà confermarla pagando un contributo tra i 50 e i 150 euro, in base a quanto stabilito delle Università. Se si supereranno le prove e si potranno frequentare i corsi, bisognerà pagare di nuovo, ma non tutte le Università hanno deciso ancora quanto costerà frequentare il Tfa Ordinario. Si sa, per esempio, solo che  in Valle d'Aosta, l'importo delle tasse e dei contributi a carico degli studenti sarà di 3.500 euro.

Mentre sembra essere tutto definito per l’avvio di prove preliminari e successivi test, mancano in realtà ancora tutte le sedi ufficiali di svolgimenti degli stessi. Solo alcune hanno finora dato conferma come l’Università di Teramo, Torino, quelle del Lazio di Roma, Cassino e Viterbo, ma si attendono ancora tantissime comunicazioni da Emilia Romagna, per esempio, dove i test si sa che si svolgeranno a Bologna, ma non ci sono ancora le sedi, e Puglia.

Insieme al Tfa Ordinario, sembra sarà presto indetto un nuovo concorso per la scuola, come annunciato dal ministro Giannini che, dopo averlo confermato mesi fa per la prossima primavera 2015, è tornata a parlarne anche in riferimento alla necessità di ‘rinnovare’ il mondo degli insegnanti, giacchè, secondo gli ultimi dati Ocse, l’età media dei professori italiani è la più alta.

Si prosegue, intanto, con l’aggiornamento delle graduatorie di istituto e, scaduta la presentazione del Modello A, da domani, venerdì 4 luglio, sarà possibile inviare anche il Modello B, esclusivamente in via telematica, sulla piattaforma Istanze Online del Ministero dell'Istruzione, per permettere ai docenti di scegliere le istituzioni scolastiche della provincia decisa nel modello A1, A2 o A2 bis per la seconda e terza fascia. Con il Modello B i docenti potranno richiedere al massimo l'iscrizione in 20 istituzioni scolastiche nella stessa provincia, e per quanto riguarda la scuola dell'infanzia e primaria, di 10 istituzioni di cui, al massimo, 2 circoli didattici.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il