BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni anzianità, donne, uomini, vecchiaia, precoci, usuranti Renzi: difficoltà molte, situazione incerta

Slittano le discussioni sulle pensioni ma timori anche su prossimo appuntamento della Legge di Stabilità di ottobre: motivi e situazione




Mediobanca ha diffuso un nuovo rapporto peggiorativo sulle aspettative del governo per il 2014, nuovi dati che prevedono ‘nuove tasse e tagli alla spesa che potrebbero ulteriormente frenare la crescita sperata’. Gli analisti ritengono che le cose potrebbero ancora peggiorare prima di migliorare e questa previsione crea timori in quanti speravano che finalmente ottobre e la Legge di Stabilità sarebbero stati i tempi di riformare finalmente la legge Fornero.

A prescindere infatti, dall’emendamento esodati approvato, dalle misure per gli statali in esubero previsti dalla riforma della Pubblica Amministrazione, tutte le altre proposte slittano. Usuranti e precoci dovranno ancora attendere per avere eventualmente la possibilità di lasciare prima il lavoro, esattamente come coloro che vorrebbero andare in pensione prima di raggiungere i requisiti, rigidi, imposti dalle nuove norme. Senza considerare la questione dei Quota 96, decisamente da risolvere.

Ma aspettare dopo l’estate, in questo caso, è impossibile. Il freno posto ora a interventi pensionistici a causa delle difficoltà economiche del nostro Paese non può infatti toccare anche questa categoria di lavoratori che dovrebbero andare in pensione entro il 31 agosto 2014, considerando che il nuovo anno scolastico inizia il primo settembre. C’è ancora molta incertezza ma serve mettere ordine e definire piani di intervento.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il