BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Tfa Ordinario: novità della settimana Miur e non solo. Test, sedi, inizio corsi, iscrizioni

Come e quando si svolgeranno i test d’accesso al prossimo Tfa Ordinario: date, prime sedi comunicate e regioni in cui si attende ancora




Iniziano il 14 luglio le prove preselettive del Tfa Ordinario che si concluderanno il 31 luglio 2014 e decreteranno coloro che potranno accedere alla frequenza dei corsi che si terranno a novembre. La prove di selezione sarà composta da 60 domande a risposta chiusa, di cui cinquanta volte a verificare le competenze disciplinari relative alle materie di insegnamento della classe di concorso scelta, e dieci domande per verificare le abilità linguistiche che ciascun candidato ha dell'italiano.

In tutto saranno 120 i muniti in cui la prova dovrà essere conclusa e solo chi raggiungerà un punteggio di 21/30 potrà accedere alla prova scritta di ottobre e, se superata con lo stesso punteggio di 21%30, a quella orale. Il candidato che avrà superato tutte e tre le prove potrà frequentare i corsi che partiranno a novembre. Ricordiamo che per confermare l’iscrizione al test di preselezione inviata lo scorso 23 giugno, bisognerà versare, fino anche al giorno prima della prova, un contributo che è stabilito da ogni singola Università ma compreso comunque tra i 50 e i 150 euro.

Per quanto riguarda invece le sedi e gli orari per il momento si resta in attesa di ulteriori informazioni, giacchè non tutte le regioni hanno pubblicato le sedi in cui si svolgerà test preselettivo. Ma, tra quelle che hanno deciso tutto, c’è il Piemonte, dove la sede in cui si svolgeranno i test sarà Torino; in Puglia, si svolgeranno al Campus Universitario di Bari; nel Lazio, si svolgeranno a Roma, Cassino e Viterbo; in Toscana, la sede del test preliminare del sarà Firenze e dall’Ufficio scolastico regionale hanno fatto sapere che le prove si svolgeranno presso le seguenti istituzioni scolastiche: IIS Leonardo da Vinci; IIS A.Saffi; Liceo Gramsci; e IIS B.Cellini.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il