BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni, riforma ultime notizie Governo Renzi: situazione aggiornata settimana

Cosa è cambiato nel corso di questa settimana per le pensioni, misure annunciate, e probabili soluzioni per Quota 96




Il ministro del Lavoro, Giuliano Poletti, in occasione dell’approvazione dell’emendamento esodati aveva annunciato una soluzione strutturale per esodati e questioni pensionistiche nella prossima Legge di Stabilità. Il tempo stabilito è quello, dunque, del prossimo ottobre, sperando che in questi mesi estivi il governo riesca a perseguire quegli obiettivi di crescita e sviluppo necessari per rilanciare l’Italia, da una parte, e assicurare risorse dall’altra. Solo così mettere in campo nuovi interventi pensionistici sarà possibile. Anche se le previsioni di oggi non sono poi così rosee.

Arriverà, dunque, forse il tempo di discutere, ed eventualmente approvare, quelle soluzioni per statali e privati che consentirebbero a tutti i lavoratori di poter andare volontariamente in pensione prima rispetto ai requisiti oggi stabiliti, non senza penalizzazioni, come facilmente immaginabile. Si discuterà, dunque, di uscita anticipata a 62 anni con 35 di contributi, di quota 100, con 65 anni di età con 35 di contributi, nonché di prestito pensionistico e sistema contributivo per tutti, che sarebbero le ipotesi più accreditate di cambiamento.

Come si può notare, dunque, ogni soluzione probabile prevede un’età contributiva di 35 anni. Ma novità in settimane sono state annunciate anche per i Quota 96 e chissà che dopo la questione esodati anche per i pensionandi della scuola non arrivino soluzioni. E’ stato il presidente della Commissione Bilancio Boccia a parlare infatti del nuovo emendamento per i pensionandi di Quota 96 della scuola che riporterebbe anche le risorse necessarie definite. Si tratta di una novità che, se approvata, permetterebbe a 4mila insegnanti in attesa di andare in pensione entro il 31 agosto 2014.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il