BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Carte di credito e bancomat all'estero: offerte nuove e come fare per risparmiare su costi e ritiro contanti

Partire per le vacanze e scegliere i sistemi di pagamento migliori e più convenienti: quali le soluzioni migliori per l’estate 2014




Tutti pronti a partire per le vacanze estive e come sempre prima di ogni partenze, è bene organizzarsi al meglio, scegliendo anche per questi mesi dell’estate 2014, luglio, agosto e settembre sistemi di pagamento, bancomat o carte di credito, che siano convenienti anche all’estero. Secondo uno studio condotto da comparatore online SosTariffe.it, il sistema più conveniente per ritirare contanti allo sportello è una carta di credito internazionale legata ad un conto corrente online, se si sceglie di andare fuori dai Paesi dell'Eurozona meglio scegliere una carta di debito, mentre i pagamenti diretti è meglio il bancomat.

Per lo studio, in particolare, sono stati considerati precisi casi di prelievo e pagamento tramite carta per somme di 200 e 500 euro una tantum, e 50 euro ripetuti quattro volte. E ne appunto risultato che la soluzione migliore è scegliere una carta di credito internazionale associata a un conto corrente aperto via web, in tutti i casi il prelievo allo sportello in area Euro è vantaggioso almeno del 30% rispetto al bancomat dei conti tradizionali e del 96% rispetto alla carte di credito. Inoltre, è più conveniente effettuare  un unico prelevamento di una somma più consistente piuttosto che prelevare cifra basse più volte.

Fuori dai confini dell'Eurozona, lo studio ha riportato che ‘la convenienza riscontrata con le carte di debito dei conti online arriva al 20% rispetto ai bancomat dei conti tradizionali e al 64% rispetto alla carte di credito. In alcuni casi, come per il prelievo di 500 euro, le commissioni registrate sulle carte associate a conti tradizionali sono più basse del 21%. Inoltre, fuori dall'Eurozona le commissioni medi del bancomat internazionale di un conto online sono inferiori dell'8% rispetto a quelle dei conti tradizionali e del 48% rispetto alle carte di credito, soprattutto per il pagamento di 500 euro una tantum. Per transizioni frequenti di cifre più basse risultano invece più convenienti le carte di credito’.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il