BusinessOnline - Il portale per i decision maker


Mutui fissi, variabili, prestiti personali Luglio 2014: nuove offerte e non solo. Situazione aggiornata

Come sta cambiando il mercato di mutui e dei prestiti: qualcosa si muove e previsioni rosee dopo nuova liquidità alle banche da Bce. La situazione




Dopo le nuove misure stabilite dalla Bce lo scorso 5 giugno, volte a contrastare la crisi economica e a ‘combattere’ l’inflazione, e la nuova iniezione di liquidità alle banche perché eroghino credito a imprese e famiglie, tra qualche tempo potrebbero farsi notare i primi segnali di una ripresa di erogazione di mutui e prestiti. Le banche hanno più liquidità per prestiti e mutui e iniziano ad affacciarsi sul mercato nuove offerte di mutui e prestiti a favore sia di famiglie che di imprese.

Secondo quanto spiegato dal governatore della Banca d'Italia, Ignazio Visco, “Le misure varate a giugno dalla Bce che puntano a un maggior finanziamento, attraverso le banche, delle piccole e medie imprese per l'Italia sono stimabili in circa 120 miliardi al netto degli scarti di garanzia. Le attività potenzialmente interessate da questa iniziativa sono stimabili in circa 120 miliardi al netto degli scarti di garanzia. Il collaterale che si renderà così disponibile  favorirà la partecipazione alle nuove operazioni, stimolando la concessione di prestiti”.

E le nuove proposte partono dalla proposta di Deustche Bank che, per esempio, per un immobile del valore di 150 mila euro, e un mutuo di 100 mila euro della durata di 30 anni, propone come migliore offerta Mutuo Pratico con tasso variabile si dovrà rimborsare un importo mensile di 400,65 euro con un tasso attuale al 2,61%; per arrivare al Mutuo Arancio di ING Direct, le cui caratteristiche variano in base alla finalità per cui il mutuo viene richiesto. Mutuo Arancio Acquisto è, infatti, pensato per il finanziamento della prima o della seconda casa e può essere a tasso fisso o variabile, e permette di ottenere fino all'80% del valore dell’immobile, a partire da 50.000 euro.

Ubi Banca offre, invece, mutuo Sempre Light, caratterizzato da durate anche molto lunghe e uno spread che calanel tempo, a partire dall’inizio del quinto anno, per rendere la rata mensile più sostenibile. Il mutuo Sempre Light è pensato che chi vuole realizzare il progetto di acquistare o ristrutturare casa anche se sono all’inizio del proprio percorso lavorativo; chi ha un mutuo acceso presso un'altra banca e vogliono valutare un’operazione di surroga per trasferirlo. Secondo alcuni esperti, però, ad essere agevolati e ad avere le migliori condizioni di muto, sono soprattutto coloro che possono acquistare una casa versando il 50% circa del valore dell’immobile. Il resto del finanziamento per loro infatti è decisamente vantaggioso.

Per esempio, per un immobile del valore di 150.000 euro e un importo richiesto di 100.000 da estinguere in 30 anni, spicca Mutuo pratico a tasso variabile di Deustche Bank che prevede una rata mensile di 400,65 euro con un tasso del 2,61%; a seguire c'è il Mutuo variabile di Bnl Gruppo Bnp Paribas che prevede una rata mensile di 400,23 euro con un tasso del 2,60%; e Muto Variabile di Che Banca! che prevede il pagamento di una rata mensile di 404,02 euro con un tasso del 2,71%.  

Torna a correre anche il mercato dei prestiti personali e, in questo caso, tra le migliori offerte disponibili, spicca quella di Findomestic, prestito personale flessibile Come Voglio che permette anche di saltare o modificare la rata del finanziamento e senza spese. Questo prestito personale può essere richiesto online con firma digitale che serve per identificare chi richiede il prestito, permette di richiedere importi compresi tra 1.000 e 60.000 euro, il rimborso delle rate può essere eseguito in diverse modalità, come l’addebito diretto in conto corrente (RID), e ha un tan fisso del 7,43% e taeg del 7,69%. Segue poi l’offerta Duttilio di Agos Ducato che permette di richiedere fino a 30mila da rimborsare in 120 rate e con tan del 7,83% e taeg dell’8,42%.

Anche Poste Italiane propone per questo mese di luglio il suo prodotto Special Cash Postepay: si tratta prestito senza busta paga (che non richiede cioè una busta paga come garanzia, né un garante) che può essere richiesto da tutti i titolari di carta Postepay, la richiesta di una somma compresa tra 750 e 1.500 euro direttamente sulla carta, può essere chiesto in qualsiasi sportello delle Poste Italiane, non prevede alcuna garanzia e può essere richiesto sia dai cittadini italiani che stranieri, purchè abbiano un permesso di soggiorno valido, passaporto e un certificato di reddito.

Per ottenere il prestito SpecialCash bisogna avere un’età compresa fra i 18 e i 70 anni, una Postepay sulla quale verrà accreditata la somma del prestito; e presentare carta d'Identità; tessera sanitaria. La restituzione della somma richiesta può avvenire in 15, 20 e 24 mesi a  tassi decisamente vantaggiosi.

I migliori Prestiti personali senza busta paga e finanziamenti DICEMBRE 2016. In questo articolo proponiamo i migliori finanziamenti senza bisogno di presentare la busta paga e senza garanzie, ma anche prestiti personali, finanziamenti per attività e liberi professionisti con bassi tassi d'interesse.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Chiara Compagnucci
pubblicato il