BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Quota 96: tra novità e ultime notizie soprattutto negative situazione aggiornata ad oggi

Ancora in attesa del voto sull’emendamento dei Quota 96: novità di oggi, cosa potrebbe cambiare e riuscirà ad essere inserito in riforma P.A.?




Tutto ancora in discussione e si attende che sia approvato l’emendamento dei Quota o96 già slittato di due giorni e si spera che fra oggi e domani possano arrivare novità in modo da inserire l’emendamento nella riforma della P.A., il cui voto in Aula è in programma il prossimo 22 luglio. E se non dovesse approvato per allora, verrà inserito, come proposto dal ministro dell’Istruzione Giannini, nel primo decreto scuola. Insomma, sembra che in un modo o nell’altro, dopo ben tre anni di silenzio, tutto debba muoversi velocemente in questo mese, per consentire del resto il pensionamento entro il 31 agosto ai 4mila docenti che aspettano risposte sulla loro pensione, considerando che dal primo settembre parte un nuovo anno scolastico.

Ma la situazione, per quanto affrettata debba essere, in realtà porta con sé non pochi dubbi e perplessità, che partono dai problemi sorti in seguito ad una precisa e attenta lettura dell’emendamento che si riferisce alla possibilità di erogazione della pensione che verrebbe maturata entro il prossimo mese di agosto solo fra due o quattro due, ed è il primo paradosso, ma i problemi riguardano anche l’eventuale (paradossale9 possibilità che gli ultimi due anni di contribuzione versati, il 41esimo e il 42esimo, cioè gli anni in cui gli insegnanti interessati avrebbero dovuto essere già in pensione, potrebbero non essere calcolati, o calcolati solo parzialmente, ai fini dei calcoli pensionistici finali.

Intanto, sono stati presentati 6 emendamenti nuovi sulla questione e le operazioni di voto proseguiranno ancora oggi, per arrivare poi ad inserire lì emendamento riforma della P.A, secondo Cesare Damiano “l’occasione per risolvere la questione degli insegnanti rimasti ‘intrappolati’ nella scuola, a cui è stata negata la possibilità di andare in pensione per un errore del governo Monti”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il