BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Pensioni usuranti e precoci Governo Renzi: riforma con modifiche e novità negative e peggiorative possibile

Possibile riforma pensioni anticipato ad agosto se arriva Legge di Stabilità 2015 come annunciato dal premier Renzi, ma novità sia positive che negative




Revisione delle pensioni di guerra, contributo di solidarietà per le pensioni d’oro, revisione delle pensioni di reversibilità in base al reddito, allineamento della contribuzione tra donne e uomini: non solo, dunque, uscita flessibile e anticipata come novità pensioni. e’ vero che lavoratori e pensionandi si lamentano per i rigidi requisiti imposti dalla legge Fornero, ma è anche vero che il governo, nonostante al lavoro da mesi e su proposte che si susseguono, non avrebbe le risorse necessarie a fare andare in pensione prima i lavoratori senza, dall’altro lato, avere un controbilanciamento che potrebbero essere nuove entrate o comunque penalizzazioni previste per le idee di uscita flessile.

Si tratta in realtà di meccanismi già pensati considerando che ogni ipotesi di intervento sull’attuale riforma pensioni prevede comunque penalizzazioni, che sarebbero, per esempi, calcolate in base all’anno di uscita in anticipo rispetto ai 66 anni per l’ipotesi di uscita flessibile a 62 anni e con 35 anni di contributi; una penalizzazione che consisterebbe nella riduzione del 50% della retribuzione se si decidesse di scegliere il  passaggio tra lavoro full time e part time con orario ridotto. A costo zero, invece, potrebbero essere prestito pensionistico e sistema contributivo.

Così si permetterebbe a chi lo desiderasse, a partire da lavoratori precoci e usuranti, di andare in pensione prima, di non dover rispettare i requisiti pensionistici della riforma dell’ex ministro Fornero, anche se di questa eventualità si parla ormai da così tanto che sembra quasi impossibile qualcosa realmente cambi. E c’è anche confusione sui tempi: se infatti il ministro del Lavoro Poletti ha più volte ribadito nelle ultime settimane come possibili interventi per le pensioni sarebbero potuti arrivare con la nuova Legge di Stabilità di ottobre, il premier Renzi, proprio due giorni fa, ha annunciato di volere anticipare la Legge di stabilità 2015 ad agosto, e in questo caso resterebbe poco tempo per le ultime definizioni.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il