BusinessOnline - Il portale per i decision maker








Riforma scuola: piano Giannini-Miur e nuove assunzioni. Per chi, quando e come sono previste

Nuove assunzioni per la scuola a partire dal prossimo settembre: circa 32.500 in programma. Come avverranno e chi sarà assunto




Potrebbero non essere calcolati nel computo delle nuove assunzioni per la scuola previste per il prossimo anno scolastico i 4mila insegnanti di Quota 96 che attendono l’esito di voto dell’emendamento che dovrebbe concedere loro, finalmente, il congedo dopo quasi tre anni di attesa. Il Miur ha infatti comunicato un nuovo piano che prevederebbe l’assunzione di circa 32.500 persone tra graduatorie a esaurimento e concorsi.

Si tratterebbe di quindicimila professori per coprire il turn over, più altri 13 mila per il sostegno, senza dimenticare 4500 del personale tecnico amministrativo Ata. Secondo quanto comunicato, il reclutamento dei nuovi docenti avverrà per il 50% sulla base delle graduatorie a esaurimento e per l’altro 50% attraverso i concorsi. Dall’ultimo concorsone, bandito nel 2012 dall’ex ministro Profumo, dovrebbero entrare in ruolo già a settembre gran parte degli oltre 8 mila aspiranti risultati idonei ma che ancora aspettano di essere assunti.

Luciano Chiappetta, capo dipartimento per l'istruzione del Miur, ha spiegato che il ministero dell'Istruzione sta trattando con Mef e Funzione pubblica il piano di immissioni in ruolo 2014, confermando che “circa 8mila posti saranno resi disponibili attraverso il piano triennale di assunzioni su tutti i posti liberi e disponibili contenuto del Decreto Carrozza (Dl 104/2013). Più altri 4.500 posti per gli Ata. 15mila docenti dovranno invece assicurare il turn over e coprire i pensionamenti che avverranno dal primo settembre. Si tratta del personale che ha raggiunto i requisiti previdenziali previsti dalle nuove regole Fornero e cioè 66 anni e 3 mesi per la vecchiaia o i requisiti per la pensione anticipata (42 anni e 6 mesi per gli uomini e 41 anni e 6 mesi per le donne) e che ha fatto domanda per il collocamento in quiescenza da quest'anno”.

Ti è piaciuto questo articolo?




Commenta la notizia



Autore: Marianna Quatraro
pubblicato il